Namibia, imprenditore bergamasco di 52 anni ucciso durante una rapina

L’imprenditore ucciso è Daniele Ferrari originario di Castione della Presolana. A darne la notizia su Facebook il sindaco del comune

imprenditore ucciso
(foto dal web)

È Daniele Ferrari l’imprenditore bergamasco 52enne che è stato ucciso durante una rapina in Namibia. A darne la triste notizia su Facebook è stato Angelo Migliorati, il sindaco di Castione della Presolana, la città dell’imprenditore.

“Ci stringiamo nel dolore alla moglie e a tutta la famiglia – ha scritto il primo cittadino sul social – in particolare alla sorella Gloria, agli zii Mariangela e Tarcisio e al cugino Matteo”.

A confermare l’accaduto e la morte dell’uomo anche la Farnesina che segue il caso. Massima attenzione da parte dell’Ambasciata d’Italia a Pretoria (Sudafrica), competente per la Namibia che è in stretto raccordo con il Ministero e con le autorità locali che si presta all’assistenza per i familiari del connazionale deceduto.

Le notizie sull’accaduto sono ancora poche e frammentarie e da quanto ha riportato il sindaco Migliorati sia la polizia locale che il consolato italiano stanno lavorando per fare tutte “le indagini per individuare i colpevoli ed assicurarli alla giustizia”.

Leggi anche —> MACRON CHIEDE A ISRAELE DI LASCIARE I TERRITORI PALESTINESI

Imprenditore ucciso, le notizie sul fatto

 

BRUTALMENTE UCCISO IN NAMIBIA

Oggi è stato ucciso in Namibia (Africa), durante una rapina, un nostro concittadino,…

Pubblicato da Angelo Migliorati su Mercoledì 15 luglio 2020

Ferrari era un imprenditore e un uomo d’affari molto conosciuto sul posto. Secondo i media namibiani che si riferiscono alle fonti della polizia locale, l’uomo era nella riserva di Avis Dam, nella capitale Windhoek. Qui, mentre portava a spasso i cani, è stato attaccato da due rapinatori armati. Macete e coltello in mano avevano i due che l’hanno aggredito e ferito a morte. Tra le altre cose sarebbero riusciti a prendergli anche il cellulare.

Aggrediti anche altri due uomini che vista la scena hanno cercato di fermare i rapinatori e per questo sono stati feriti. Sono però riusciti a scappare e a chiamare i soccorsi e si trovano ricoverati in ospedale ma in condizioni non gravi.

Il corpo senza vita di Ferrari è stato trovato nella sua auto che parcheggiava sempre in uno stesso posto quando andava nella riserva a passeggiare i cani. La sorella preoccupata perché non rispondeva al telefono era uscita a cercarlo e poi è stata informata dell’accaduto.

Leggi anche — > CORONAVIRUS, È EMERGENZA INFINITA NEGLI STATI UNITI

Imprenditore ucciso
(pixabay)

Nel mentre le indagini vanno avanti per identificare gli aggressori che sono scappati a piedi. Gli inquirenti hanno anche lanciato un appello ai cittadini per farsi avanti e raccontare quello che hanno visto.

Se vuoi essere sempre informato in tempo reale, seguici sulle nostre pagine FacebookInstagram e Twitter.