Il governo della Catalogna ha imposto un nuovo lockdown a Barcellona

Agli abitanti di Barcellona è stato chiesto “di rimanere a casa” e di uscire soltanto se è proprio necessario: lo ha deciso il governo della Catalogna

Covid-19 Spagna
Covid-19 Spagna getty images

Le misure anti-Covid sono state riadottate a Barcellona per contenere dei probabili nuovi episodi di Covid-19. Le misure adottate sono state annunciate dal governo regionale della Catalogna. I residenti a Barcellona devono anche non andare nelle proprie seconde case. Sono inoltre di nuovo chiusi i teatro, cinema e le discoteche. Sono vietate anche le riunioni di più di 10 persone. Questi provvedimenti dureranno per due settimane. I casi imprescindibili per uscire di casa sono andare al lavoro, dal medico, le attività sportive individuali, prendersi cura di bambini e anziani e altre cause di forza maggiore. Secondo Alba Vergés, l’assessora alla salute: “L’importante è non proibire tutto. Nessuno vuole di nuovo il lockdown totale a casa, anche se è il modo più rapido per tenere lontano il virus”. 

LEGGI ANCHE -> La situazione attuale della pandemia da Covid-19: numeri in forte ascesa

Secondo il governo di Barcellona le restrizioni sono una garanzia in più per la popolazione affinché non abbassi la guardia

Secondo il Governo della Catalogna, le restrizioni sono un passo in più per la popolazione affinché quest’ultima non abbassi la guardia. La portavoce del governo, Meritxell Budó ha dichiarato: “Vogliamo che le misure restrittive servano come un campanello d’allarme davanti al diffondersi nuovamente del coronavirus. È un periodo difficile e si deve agire con sveltezza e celerità per evitare di ritrovarci nuovamente come durante il mese di marzo”.

LEGGI ANCHE -> Ingoia soldi | rischia la vita | voleva fare un dispetto all’ex marito

Se vuoi essere sempre informato in tempo reale, seguici anche su sulle nostre pagine Facebook, Instagram e Twitter

Covid 51 nuovi contagi
covid-19 (getty images)

Anche la portavoce del governo di Barcellona ha invitado la popolazione a uscire lo stretto necessario e a evitare di recarsi nelle seconde case delle vacanze.