Muore in vacanza donna molto amata in città

Maria Cristina Zanellato, l’infermiera in prima linea contro il Covid-19 quando era in servizio al Pronto soccorso di Ravenna, è deceduta: la morte è avvenuta in montagna, mentre faceva escursionismo.

Sentieri montagna
Sentieri montagna (Pixabay)

Maria Cristina Zanellato, 54 anni, l’infermiera che per mesi si è presa cura delle persone malate di Covid-19 che arrivavano nel Pronto soccorso di Ravenna, è venuta a mancare. La morte è avvenuta quando la donna si trovava in vacanza in montagna, una sua grande passione. L’infermiera, dopo mesi di estenuante lavoro nella lotta al Coronavirus, era contenta di poter tornare ad una normalità, alla sua normalità fatta di escursionismo in montagna, una passione che aveva da molti anni. Per questo si era recata in vacanza nella zona del bellunese con il compagno e il figlio di 19 anni, ma il suo amore per l’escursionismo ha condotto alla tragedia.

LEGGI ANCHE —–> Covid Emilia Romagna, 51 nuovi contagi: vi spieghiamo il motivo

La donna era uscita per una camminata in montagna, aveva anche inviato al compagno una foto del panorama che aveva visto, poi il suo telefono non è risultato più raggiungibile.

Maria Cristina Zanellato: il ricordo degli ex colleghi

Sentieri montagna
Sentieri montagna (Pixabay)

Maria Cristina Zanellato aveva vissuto momenti stressanti come inferimiera al Pronto Soccorso di Ravenna durante il periodo dell’emergenza sanitaria. L’infermiera, infatti, dopo essere stata a contatto con un paziente positivo al Covid-19, aveva trascorso due settimane in isolamento domiciliare, senza, fortunatamente, risultare positiva al Covid-19. Soltanto un mese fa la donna aveva chiesto e ottenuto il trasferimento al servizio di assistenza domiciliare dell’Ausl.

Pronto soccorso
Pronto soccorso (Pixabay)

A raccontarlo è Giorgio Randi, coordinatore del 118 dell’ospedale di Ravenna, che la ricorda così: “Maria Cristina era una persona instancabile, sempre disponibile e allegra, con un bel caratterino. A vederla poteva sembrare minuta, ma sapeva sempre farsi rispettare. Era estremamente dinamica“.

LEGGI ANCHE —–> Tragedia in montagna, precipita per centinaia di metri sotto gli occhi dell’amico

Se vuoi essere sempre informato in tempo reale, seguici anche su sulle nostre pagine Facebook, Instagram e Twitter