Spagna, organizza partita di calcio tra sani ed infetti da Covid-19: denunciato 23enne

Un ragazzo di 23 anni è stato denunciato in Spagna per aver organizzato una partita di calcio a cui avrebbero dovuto prendere parte sani ed infetti da Covid-19.

Calcio pallone
(Getty Images)

Da mesi a livello globale si sta affrontando un’epidemia che ha mietuto oltre 600mila vittime, 35mila delle quali solo nel nostro Paese. Numerose sono state le misure di contrasto e prevenzione che i governi delle nazioni colpite hanno messo in campo contro il coronavirus, ma ciò nonostante si è assistito a veri e propri gesti sconsiderati, alcuni dei quali hanno messo in pericolo la salute pubblica. L’ultimo in ordine cronologico si è registrato a Pamplona, in Spagna, dove un ragazzo aveva provato ad organizzare una partita di calcio tra sani e infetti. Fortunatamente l’evento è stato sventato dalle autorità che, oltre a bloccare la partita, hanno denunciato un ragazzo di 23 anni a cui è stata comminata anche una multa.

Leggi anche —> Coronavirus, Ricciardi avverte: “Rischiamo di fare la fine della Catalogna o di Israele”

Follia in Spagna, 23enne organizza partita tra sani ed infetti da Covid-19: denunciato e multato

Campo calcio
(Getty Images)

Una partita di calcio tra sani ed infetti da Covid-19. Questo l’assurdo evento organizzato a Pamplona, in Spagna, e fortunatamente bloccato in tempo dalle autorità. Il “match”, stando a quanto riporta il quotidiano sportivo spagnolo Marca, era in programma oggi, lunedì 20 luglio, nel quartiere Mendillori, tra i quartieri della città più colpiti dall’epidemia. Gli organizzatori avevano ribattezzato l’evento come “Patxanga Mendillori” e lo avevano addirittura pubblicizzato sui social con tanto di locandina in cui si leggeva che si sarebbe trattato di una “festa di beneficenza per i malati di Covid-19”.

Fortunatamente, le autorità spagnole sono riusciti a bloccare la partita e sono risaliti al presunto organizzatore. Si tratta di un ragazzo di 23 anni, denunciato e multato per 3mila euro per aver violato l’articolo 34 dell’ordinanza comunale che vieta l’organizzazione o la promozione di eventi che possono mettere in pericolo la sanità pubblica. Come riporta Marca, il giovane era stato già protagonista di un simile episodio. A giugno aveva ricevuto una denuncia per aver organizzato un incontro di giovani nell’area del lago Mendillorri, a cui avrebbero preso parte centinaia di persone e su cui stanno indagando le autorità. Anche in quell’occasione il 23enne aveva ricevuto una multa.

Leggi anche —> Covid-19, l’Europa torna a tremare: Spagna e Romania preoccupano, i dati

Polizia Spagna
(Getty Images)

In merito le autorità spagnole hanno diramato un messaggio alla popolazione chiedendo buon senso in modo che possano evitarsi situazioni simili che potrebbero compromettere la sicurezza e la salute pubblica.

Se vuoi essere sempre informato in tempo reale, seguici sulle nostre pagine FacebookInstagram e Twitter.