Assunzioni diminuite dell’83% rispetto ad aprile 2019: lo spiega l’Inps

Le assunzioni sono diminuite dell’83% rispetto all’aprile 2019. Lo spiega l’Inps.

Assunzioni diminuite dell'83% rispetto al 2019: lo spiega l'Inps
Ufficio (foto Pixabay)

Il Covid ha avuto un effetto decisivo sulle nuove assunzioni. In aprile si è registrata una contrazione dell’83% rispetto al 2019.

In particolare, le assunzioni che hanno maggiormente subito l’effetto sono quelle a tempo determinato anche se anche le altre sono state in parte riguardate.

Lo si desume dai dati dell’Osservatorio sul precariato dell’Inps.

In particolare, nei primi quattro mesi del 2020 le assunzioni sono state 1 milione e 493 mila cioè il 39% in meno rispetto al medesimo periodo di riferimento nel 2019.

Nel mese di aprile si arriva a -83%, più del mese di marzo (-45%).

Potrebbe interessarti anche —> Bonus di maggio di 1.000 euro: forse i fondi non sono sufficienti

Se vuoi essere sempre informato in tempo reale, seguici sulle nostre pagine FacebookInstagram e Twitter.

Assunzioni a termine crollate

Assunzioni diminuite dell'83% rispetto al 2019: lo spiega l'Inps
Riunione (foto Pixabay)

In aprile 2020 sono stati costituiti 449mila rapporti a tempo determinato in meno. A diminuire sono stati anche gli intermittenti (-91.000), i somministrati (-133.000) e gli stagionali (-169.000).

Sono invece fortemente diminuite le cessazioni di rapporti di lavoro a tempo indeterminato.
Si tratta del -47%.

Tuttavia, non si tratta di un dato significativo visto che è in buona parte dovuto al divieto di licenziamento per ragioni economiche introdotto dal Governo e in vigore fino al 17 agosto ma che molto probabilmente sarà esteso fino a fine anno anche se con correzioni e deroghe.

Contestualmente Inps rileva anche un calo del lavoro occasionale (sole 4mila unità in aprile 2020).

Infine, i dati dell’Osservatorio sulla Cassa integrazione Guadagni.
Tra il 1° aprile 2020 e il 30 giugno 2020 sono state autorizzate oltre 2 miliardi di ore di cui 1.072,2 milioni di cassa integrazione guadagni ordinaria, 628,2 milioni per l’assegno ordinario dei fondi di solidarietà e 389,9 milioni di cassa integrazione guadagni in deroga.

Assunzioni diminuite dell'83% rispetto al 2019: lo spiega l'Inps
Puzzle (foto Pixabay)

Leggi anche —> Family act, un aiuto per le famiglie: come funziona e come ottenerlo