Boom di chirurgia estetica dopo la quarantena

L’estate post-pandemia ha portato con sé anche un aumentato ricorso agli interventi di chirurgia estetica sia per uomini che per donne

Chirurgia Estetica (foto dal web)
Chirurgia Estetica (foto dal web)

I mesi di confinamento fra le mura domestiche causato dal lockdown hanno portato ad alcuni effetti evidenti sulla nostra pelle: colorito grigio, pancia gonfia, gambe appesantite, rughe del tempo più evidenti. Stress accumulato che ci ha fatto apparire tutti inevitabilmente più invecchiati. La nuova riapertura quindi ha suscitato in molti il desiderio di maggiore cura di sé e del proprio aspetto: se, non appena è stato possibile, estetisti e parrucchieri sono stati letteralmente presi d’assalto, richiestissimi dalla Fase 2 sono stati però anche i chirurgi plastici per una “rinfrescata”.

LEGGI ANCHE -> Mangiare solo cibo per cani e polli per 30 giorni? Un imprenditore americano ci è riuscito

Confermano questo trend anche gli esperti dell’American Society of Plastic Surgeons che hanno stilato una classifica delle procedure maggiormente richieste sia da uomini che da donne:

  • Tossina botulinica
  • Aumento del seno
  • Filler riempitivi
  • Liposuzione
  • Addominoplastica

Con 54mila interventi al primo posto la mastoplastica additiva che ha avuto un incremento del 10% nel 2020; a seguire la blefaroplastica con +24% in due anni e un impulso negli ultimi mesi dovuto all’uso della mascherina che ha puntato i riflettori sullo sguardo come mai accaduto prima. Poi la liposuzione, il lipofilling del volto e l’addominoplastica, mentre la rinoplastica è la più gettonata tra gli uomini.

Ma quali sono gli interventi di chirurgia estetica in aumento in Italia per questa prima parte del 2020? Quali le procedure di medicina estetica più seguite?

Chirurgia estetica in Italia

Chirurgia Estetica (foto dal web)
Chirurgia Estetica (foto dal web)

Secondo la Società italiana di chirurgia plastica, ricostruttiva ed estetica (SICPRE) dopo il lockdown si è registrato un incremento di circa il +50% degli interventi soprattutto al viso per gli effetti dovuti all’uso della mascherina. In aumento, dunque:

  • Interventi al lato B sia con protesi che con grasso (lipofilling glutei),
  • Filler anche su persone giovani;
  • Epilazione definitiva e luce pulsata;
  • Mastoplastica additiva che resta saldamente al primo posto della classifica degli interventi di chirurgia estetica più richiesti.

LEGGI ANCHE -> Cefalea cronica riconosciuta come “malattia sociale”

Tutti i centri si sono attrezzati per rispondere al meglio alle nuove norme legate alla prevenzione del Covid-19 però pianificare in anticipo gli appuntamenti è indispensabile in quanto non si può attendere in sala di attesa con altre persone per questioni di distanziamento.  Soprattutto il botox e i filler del viso hanno bisogno di essere ripetuti in scadenza programmata in anticipo.

Chirurgia Estetica (foto dal web)
Chirurgia Estetica (foto dal web)

Non dimenticate i dispositivi di sicurezza individuali: all’ingresso in studio il paziente deve avere la mascherina e utilizzare guanti o disinfettante per le mani.

Se vuoi essere sempre informato in tempo reale, seguici anche su sulle nostre pagine Facebook, Instagram e Twitter