Praga, festa in un night club: 70 persone contagiate tra cui alcuni calciatori

Sono 68 le persone contagiate, tra cui alcuni calciatori, e 120 quelle in quarantena dopo una festa organizzata in un night club di Praga, in Repubblica Ceca.

Discoteca
(Getty Images)

Una festa per dire addio al coronavirus con quasi 20 invitati avrebbe agevolato la diffusione del virus. È accaduto nei giorni scorsi a Praga, in Repubblica Ceca, dove 68 persone, tra cui alcuni calciatori, sono state infettate. Oltre alle persone che hanno contratto il Covid-19 in seguito al party, altre 120 sarebbero state sottoposte alla misura della quarantena. A confermare l’accaduto sono state le autorità locali che, però, non hanno reso noto le società di appartenenza dei calciatori contagiati.

Leggi anche —> Coronavirus, la Romania è un caso, centinaia di positivi liberi. Timori in Italia

Praga, festa per celebrare la scomparsa del virus: 68 contagiati tra cui alcuni calciatori

Discoteca festa
(Getty Images)

Volevano festeggiare la “scomparsa” del coronavirus, invece, sono finiti per contrarlo e contagiare le persone a loro vicine. È accaduto a Praga, in Repubblica Ceca, dove 17 persone hanno preso parte ad una festa in un night club lo scorso 11 luglio e 15 di loro sono rimaste contagiate dal Covid-19. Quest’ultimi, a loro volta, avrebbero poi diffuso il virus alle persone con cui sono entrate in contatto nei giorni successivi. Come riporta la redazione di Fanpage che cita il quotidiano locale Seznam Zpravy, sono ben 68 in totale i soggetti, tra cui alcuni calciatori, che hanno contratto il virus ed altre 120 sono finite in quarantena a seguito del party.

A confermare l’episodio sarebbero state le autorità locali che non avrebbero fatto riferimento alle squadre dei calciatori infetti. Ai media locali, come riporta Fanpage, Sparta Praga, Boemia 1905 e Dukla Praga hanno riferito di alcuni casi di positività nelle loro squadre o nel settore giovanile.

Stando a quanto riferisce la stampa locale, basandosi sulle informazioni circolate sui social network, alla base del contagio dei calciatori potrebbe esserci una giovane donna asintomatica che sarebbe venuta a contatto con gli atleti. Circostanza che non ha ancora trovato riscontro.

Leggi anche —> Coronavirus, i casi aumentano ma Trump vuole le scuole aperte | Il perché

Leggi anche —> Seconda ondata di coronavirus in Giappone: oggi 581 contagi

vittima Coronavirus
(Getty Images)

La Repubblica Ceca non figura attualmente tra i Paesi più colpiti dall’epidemia. Secondo i dati della Johns Hopkins University, ad oggi sono 14.570 le persone che avrebbero contratto il virus dall’inizio dell’emergenza, 364 i decessi e 9.144 i guariti.

Se vuoi essere sempre informato in tempo reale, seguici sulle nostre pagine FacebookInstagram e Twitter.