Carabinieri di Piacenza, il post del giornalista: “Meridionali predisposti a delinquere”

Un giornalista di Bergamo ha commentato su Facebook la vicenda dei carabinieri di Piacenza con due post razzisti contro i Meridionali

Caserma di Piacenza come Gomorra (Web)
Caserma di Piacenza come Gomorra (Web)

La stupidità di certi individui non si ferma nemmeno davanti a notizie gravi come quella dei carabinieri di Piacenza che hanno messo in piedi una vera e propria “associazione a delinquere”, così come loro stessi hanno definito i reati di cui si sono macchiati, che sono venuti alla luce grazie all’inchiesta della Guardia di Finanza di Piacenza che andava avanti da 6 mesi. I fatti però risalgono a 2-3 addietro. Parliamo dei carabinieri di Piacenza, che in stile ‘Gomorra’ sono stati accusati di festini con escort, falsità ideologica, abuso d’ufficio, traffico e spaccio di droga, lesioni personali aggravate, truffa ai danni dello Stato, estorsione  e peculato. Invece l’individuo che ha postato su Facebook alcuni commenti del tutto fuori luogo si chiama Daniele Martinelli, giornalista professionista di Bergamo. Uno stralcio dei suoi post recita così: “Sei meridionali su sei. Ora qui nessuno dice che essere meridionale significa essere delinquente, ci mancherebbe. Va però ribadito che la predisposizione a delinquere e a fare del male è solitamente propria di chi nasce, cresce e si forma al sud”.

LEGGI ANCHE -> Ritorno a scuola, la Azzolina collauda i nuovi banchi in tv: “Stucchevole polemica”

Il post di Martinelli sul caso dei carabinieri di Piacenza

carabinieri piacenza post di Martinelli
Post di Martinelli (foto dal web)

Martinelli si autoproclama giornalista d’inchiesta sul suo sito web ed è ex inviato speciale del blog di Beppe Grillo ed ex collaboratore dello staff comunicazione dei parlamentari del Movimento Cinque Stelle. Nel secondo post il giornalista bergamasco ha scritto: “Urge una riforma radicale del metodo di selezione dei candidati a quello che sembra un rifugio soprattutto per Meridionali in cerca di stipendio fisso, più che una vocazione alla legalità e al patriottismo”. Un delirio completo.

LEGGI ANCHE -> Carabinieri arrestati, nella caserma di Piacenza anche un’orgia

Se vuoi essere sempre informato in tempo reale, seguici anche su sulle nostre pagine Facebook, Instagram e Twitter

Carabinieri arrestati (Web)
Carabinieri arrestati (Web)

E non sono mancati i commenti su Facebook di chi lo ha accusato di razzismo nei confronti dei Meridionali e di mancanza di coraggio per aver cercato la facile visibilità dei social network.