Covid-19, il direttore dell’Oms Ghebreyesus: “Non torneremo alla vecchia normalità”

Il direttore dell’Oms, Tedros Adhanom Ghebreyesus, in conferenza stampa ha affermato che non si potrà tornare alla normalità dopo l’epidemia da Covid-19.

Oms Tedros Adhanom Ghebreyesus
Il direttore generale dell’Oms Tedros Adhanom Ghebreyesus (Getty Images)

Continuano a crescere i numeri dell’epidemia da Covid-19 nel mondo. Ad oggi sono 15,5 milioni le persone che hanno contratto il virus ed oltre 613mila le vittime a livello globale. Una pandemia che ha sconvolto e messo in ginocchio molte nazioni. Secondo molti esperti, per queste ragioni, sarà difficile tornare alla normalità, a questi si è aggiunto anche il direttore generale dell’Organizzazione mondiale della sanità, Tedros Adhanom Ghebreyesus, che ha tenuto una conferenza stampa a Ginevra nella giornata di ieri. Ghebreyesus ha spiegato che bisogna, dunque, tenere alta la guardia e non lasciarsi andare a gesti sconsiderati che potrebbero mettere in pericolo la salute e la sicurezza pubblica.

Leggi anche —> Riapertura scuole, il farmacologo Garattini mette in dubbio la data del 14 settembre

Oms, il direttore in conferenza stampa: “Non torneremo alla ‘vecchia normalità’ dopo il Covid-19”

Protezione Civile
Covid-19 (Getty Images)

Nella giornata di ieri, giovedì 23 luglio, il direttore dell’Organizzazione mondiale della sanità (Oms), Tedros Adhanom Ghebreyesus, ha parlato in conferenza stampa dell’epidemia da coronavirus diffusasi a livello globale. Ghebreyesus ha affermato che questa pandemia ha sconvolta la vita e minato gli equilibri di miliardi di persone, molti dei quali costretti a rimanere in casa: “È comprensibile – ha aggiunto l’esperto, come riporta AdnKronosche la popolazione voglia tornare alla propria vita, ma non torneremo alla ‘vecchia normalità’“. Parole forti quelle del direttore dell’Oms che ha voluto ribadire la portata dell’epidemia che si è diffusa in questi mesi e che, a suo avviso, ha cambiato il modo di vivere la vita.

Secondo Ghebreyesus bisognerà adattarsi ad una “nuova normalità” trovando il modo per vivere in sicurezza: “Come farlo dipenderà da dove viviamo e dalle differenti circostanze, si tratta solo di fare scelte giuste“. In merito il numero uno dell’Oms ha esortato la popolazione a fare le scelte giuste per non mettere in pericolo la propria vita e quella degli altri, soprattutto dopo l’insorgenza di nuovi focolai collegati a discoteche e altri luoghi di aggregazione, anche dove la trasmissione era stata soppressa. “Fino a quando il virus rimane in circolo –spiega Ghebreyesus, come riporta AdnKronostutti sono a rischio, solo perché i casi sono scesi non bisogna abbassare la guardia“.

Leggi anche —> Ministro Roberto Speranza: “Una seconda ondata di contagi? È possibile”

Oms
(Getty Images)

L’esperto ha concluso le sue dichiarazioni affermando che ognuno ha un ruolo fondamentale per sconfiggere il coronavirus, ma bisogna rispettare le norme: “Non è importante dove abiti o quanti anni hai, puoi essere un leader nella tua comunità, non solo per sconfiggere l’epidemia“.

Se vuoi essere sempre informato in tempo reale, seguici sulle nostre pagine FacebookInstagram e Twitter.