Incidente stradale in Grecia, muore giovane ragazza italiana

Una 18enne di Perugia è morta in un incidente stradale avvenuto in Grecia, a Mykonos. La giovane era in vacanza nell’isola greca

foto di repertorio dal web

Brutta notizia per l’Italia. L’estate si macchia di sangue per una giovane ragazza umbra. Una 18enne di Perugia è morta in un incidente stradale avvenuto in Grecia, a Mykonos. La giovane era in vacanza nell’isola greca con un gruppo di amici. Ferita gravemente una sua amica. L’auto su cui viaggiava la giovane si sarebbe scontrata con un’altra vettura: entrambe le auto sono poi precipitate su una scogliera senza lasciare scampo alla 18enne umbra. L’incidente mortale è avvenuto nella notte.

Leggi anche > Alex Zanardi trasferito

Incidente
foto dal web

Incidente mortale in Grecia, la situazione

Andando a guardare i numeri, nel nostro Paese, nel 2019, sono diminuiti lievemente gli incidenti stradali (172.183, -0,2% rispetto al 2018), i morti (3.173, -4,8%) e i feriti (241.384, -0,6%). Un decesso su due è di un utente delle due ruote o pedone. Multe in aumento di quasi il 7 per cento. Alta la mortalità di utenti delle due ruote e dei pedoni. La tendenza è simile anche i Europa, nella zona Ue. Diminuzione generale degli incidenti che scendono sotto la soglia dei 25mila. Per quanto riguarda le fasce, a morire in incidenti sono soprattutto i giovani tra 20 e 29 anni. Segno che l’imprudenza e la minore esperienza dettate dall’età giovane influisce in maniera fatale, come purtroppo accaduto ora alla 18enne di Perugia.

Leggi anche > Giallo, 19enne trovato morto

roma elena aubry
incidente (foto dal web)

Per gli uomini si registrano punte in tre fasce d’età: 50-54 (223 morti), 20-24 (212), 45-49 (207). Per le donne frequenze maggiori per le 75-89enni (153 morti in totale). Per quanto riguarda l’incidenza dei patentati, tra 20 e 24 anni il rapporto conducenti/patentati è pari a 13 per mille, nelle età adulte (35-49 anni), l’8 per mille, per gli anziani, invece, il 5 per mille.

Se vuoi essere sempre informato in tempo reale, seguici anche sulle nostre pagine Facebook, Instagram e Twitter