Senza mascherina nei luoghi al chiuso: arrivano le prime 3 maxi multe

Le prime e molto salate multe arrivano a Salerno dopo l’ordinanza emessa dal governatore De Luca per chi non indossa il dispositivo al chiuso

multe mascherina
I controlli nella città di Salerno (foto dal web)

Prime tre maxi multe per non aver indossato le mascherine al chiuso. Arrivano a Salerno, in tre esercizi commerciali, le multe da mille euro ciascuna, dopo l’ordinanza firmata dal governatore campano Vincenzo De Luca.

Salate dunque le prime multe seguite da un controllo fatto direttamente dal sindaco della città delle Luminarie, Vincenzo Napoli. Questa mattina, infatti, si è mosso direttamente insieme alle forze di polizia e ha effettuato dei sopralluoghi tra i negozi della zona orientale per verificare se le disposizioni anti-Covid fossero rispettate.

Per il primo cittadino di Salerno la maxi-multa “è giusta e va applicata senza sconti a nessuno”. Pugno duro anche da parte del sindaco dunque che precisa che tutti sono chiamati a rispettare le regole. Non solo i gestori degli esercizi commerciali, ma anche i clienti.

“Serve una battaglia di tutti per sconfiggere questo virus” ha detto spiegando che ognuno è chiamato a fare la sua parte. Prima azioni persuasive e se non basta si passerà poi agli atti repressivi che rappresentano una soluzione estrema, ha puntualizzato Napoli, ma se la situazione non cambia “verranno comunque applicati”.

Leggi anche —> Covid, vari focolai importanti. Ministero della Salute: “La pandemia non è finita”

Multe a Salerno, in città molti nuovi contagi

Salerno negli ultimi giorni è una città molto attenzionata. Proprio in provincia, infatti, si sono registrati molti dei nuovi contagi rilevati negli ultimi giorni in Campania. Così il sindaco Napoli, d’intesa con il prefetto, prima che arrivasse l’ordinanza del Governatore, aveva già avviato un giro serrato di controlli.

Un terzo degli italiani ha riserve per soli 3 mesi. Lo dice Bankitalia.
Donna con mascherina (foto Pixabay)

Il coronavirus non è stato sconfitto – ha ricordato il prima cittadino – Ognuno di noi dovrebbe attenersi a semplici regole e comportamenti”. E ancora una volta ha menzionato le norme di igiene che aiutano a tenere lontano il virus, quelle che negli ultimi mesi avremmo dovuto imparare: lavarsi le mani, indossare la mascherina, rispettare le distanze di sicurezza ed evitare gli assembramenti.

Tutto questo faciliterebbe le cose in attesa del vaccino, ha ribadito ancora una volta il sindaco, perché “non è sicuramente facile controllare tutti e tutto. Deve scattare un meccanismo interiore nella coscienza di ognuno” il suo monito. Ed in chiusura Napoli si è augurato che dopo questi episodi estremi i suoi concittadini capiscano che “bisogna salvaguardare la propria e l’altrui salute”.

Leggi anche —> Viola la quarantena | ambulante viaggia in treno e bus e va in spiaggia

Senza mascherina nei luoghi al chiuso, le parole del governatore De Luca

Come ci ha insegnato in questi mesi di emergenza sanitaria, De Luca non si è risparmiato con le parole nello spiegare il perché della decisione dell’ordinanza sulle multe per chi non indossa la mascherina al chiuso. “Finchè avevamo chiuso la Campania non avevamo problemi” ha ribadito il presidente della Campania ed ex sindaco di Salerno.

I problemi nascono nel momento in cui tutta l’Italia è stata aperta e si è alimentata la mobilità interregionale ha spiegato. “Si aprono le frontiere anche rispetto a Paesi a forte contagio, bisogna aspettarsi un aumento del contagio” ha detto.

Una cosa messa in conto, ha ammesso, quella dell’incremento dei contagi. “Se non c’è senso di responsabilità e rigore, rischiamo di farci male” ha aggiunto De Luca. Questo il motivo per il quale la mascherina è obbligatoria soprattutto nei luoghi chiusi, in qualsiasi tipo di negozi e di supermercati.

Leggi anche —> Covid-19, il direttore dell’Oms Ghebreyesus: “Non torneremo alla vecchia normalità”

De luca
Il presidente della Ragione Campania , Vincenzo De Luca (foto Ansa)

Appello alla responsabilità quello di De Luca perché serve solo un piccolo sacrificio da parte di tutti ha ricordato come soprattutto “l’uso delle mascherine e il lavaggio delle mani per stare tranquilli”.

Se vuoi essere sempre informato in tempo reale, seguici sulle nostre pagine FacebookInstagram e Twitter.