Precipita da 15 metri dopo un litigio con la fidanzata: muore ragazzo 21enne

Durante la scorsa notte, un ragazzo sudamericano di 21 anni è morto dopo essere precipitato per circa 15 metri dalla terrazza del Pincio a Roma.

(Getty Images)

Tragedia durante la scorsa a Roma, dove un ragazzo sudamericano di 21 anni è deceduto dopo essere precipitato dalla terrazza del Pincio. Il giovane, dopo un volo di circa 15 metri, è finito sull’asfalto di viale Gabriele D’Annunzio. A chiamare i soccorsi sarebbe stata la fidanzata che si trovava con il ragazzo. Sul posto sono arrivati i sanitari del 118 che hanno trasportato il 21enne all’ospedale San Giovanni, dove, purtroppo, poco dopo i medici hanno dovuto constatarne il decesso per via delle ferite e dei traumi riportati. Secondo le prime informazioni, la vittima sarebbe salita sul parapetto della terrazza dopo un litigio con la fidanzata e sarebbe precipitato giù.

Leggi anche —>  Schianto contro il guardrail in tangenziale: muore motociclista

Roma, precipita dalla terrazza del Pincio dopo un litigio con la fidanzata: muore ragazzo di 21 anni

Ambulanza
Ambulanza (Getty Images)

Un ragazzo sudamericano di soli 21 anni è morto durante la scorsa notte, tra sabato 25 e domenica 26 luglio, a Roma dopo essere precipitato dalla terrazza del Pincio. Secondo una prima ricostruzione, riportata dalla redazione di Roma Today, il 21enne sarebbe salito sul parapetto della terrazza dopo un litigio con la fidanzata e pochi secondi dopo sarebbe caduto giù finendo sul sottostante viale Gabriele D’Annunzio, dopo un volo di circa 15 metri. A confermare l’accaduto sarebbero stati alcuni testimoni che si trovavano sul posto. A chiamare i soccorsi sarebbe stata proprio la fidanzata della vittima che ha chiesto aiuto anche ad alcuni passanti.

In pochi minuti presso il luogo della tragedia sono arrivati i soccorsi del 118 che hanno trasportato d’urgenza il giovane all’ospedale San Giovanni. A nulla sono valsi gli sforzi dei medici del nosocomio della Capitale che poco dopo hanno dovuto dichiararne il decesso.

Intervenuti anche i carabinieri che stanno indagando per cercare di ricostruire quanto accaduto. Al momento pare che la tesi più accreditata, come riporta Roma Today, secondo i militari dell’Arma sia quella di un gesto volontario.

Leggi anche —> Ragazza morta a Mykonos, parole di cordoglio: “Strappata alla vita negli anni più belli”

Carabinieri
Carabinieri (Foto di djedj-Pixabay)

La salma del giovane è adesso a disposizione dell’Autorità Giudiziaria che dovrà decidere se disporre l’esame autoptico che potrà chiarire se il ragazzo abbia ingerito alcool o stupefacenti prima della tragedia.

Se vuoi essere sempre informato in tempo reale, seguici sulle nostre pagine FacebookInstagram e Twitter.