Arisa, retroscena sulla sua malattia e i capelli rasati

Arisa intervistata da Oggi parla della sua malattia: la cantante spiega perché è costretta a portare i capelli corti ormai da diversi anni

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Io non sono come tu mi vuoi, ma vado bene lo stesso. Sono un essere umano, una donna e mi spiace che una parrucca sia un valido espediente per farmi amare da te, anche dopo un periodo così sensibile come quello che abbiamo vissuto e stiamo ancora vivendo. Per le piogge di likes alla mia bella parrucca, farò i complimenti a chi l’ha fatta, ma io sono questa, che tu lo voglia o no. Io voglio essere quella che sono amarmi senza remore e non pensare più che se fossi più bella di come sono meriterei maggiore attenzione da parte tua. Aiutami a farlo anche tu e aiuta tutte noi ad amarci un po’ di più, fai che la nostra autostima non dipenda da un like, fai che una donna possa pensare di valere e di poter stare al mondo al di là del suo aspetto fisico e di quanto riesca ad apparire fica sui social,fa che ci sia dell’altro, osserva bene, ascolta, valuta, concedimi tempo e l’opportunità di farmi amare. Ne ho di cose da dire, di cose da dare.. tutte noi siamo un pozzo prezioso di sorprese e abilità ma spesso ci lasciamo condizionare e ci perdiamo un bicchier d’acqua, CORAGGIO TIPE. #rosalbapippa

Un post condiviso da Arisa (@arisamusic) in data:

Intervistata da Oggi, il magazine diretto da Umberto Brindani, Arisa ha parlato della sua malattia e del perché è costretta a portare i capelli corti. Rosalba Pippa, in arte Arisa, fin dal suo esordio a Sanremo 2009 con la canzone “Sincerità” si è sempre mostrata con i capelli corti a caschetto con la frangia ma negli ultimi tempi il taglio a scodella si è accorciato terribilmente fino a diventare rasato.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE>>>Gloria Bellicchi, Miss Italia 1998, oggi è una meravigliosa attrice

Arisa ama da sempre giocare con le parrucche e nei social si diverte con le amiche e si suoi fan a farsi vedere con chiome lunghe e ondulate a seconda dei suoi momenti di creatività. Qualche tempo fa sulla sua pagina Instagram scriveva: “Io non sono come tu mi vuoi, ma vado bene lo stesso. Sono un essere umano, una donna e mi spiace che una parrucca sia un valido espediente per farmi amare da te, anche dopo un periodo così sensibile come quello che abbiamo vissuto e stiamo ancora vivendo. Per le piogge di likes alla mia bella parrucca, farò i complimenti a chi l’ha fatta, ma io sono questa, che tu lo voglia o no”.

Ma di che malattia soffre Arisa? Clicca “successivo” per scoprirlo.