Napoli, saluta la figlia e poi si getta dal quarto piano

Ha salutato sua figlia di 15 anni con un bacio, dandole un addio per sempre. È successo a Napoli, precisamente nel quartiere Poggioreale

Auto contro muro morte due persone
(foto dal web)

Una mamma di 47 anni di Poggioreale (Napoli) ha salutato sua figlia di 15 anni e poi si è lanciata nel vuoto dal quarto piano della sua casa di Poggioreale sotto gli occhi increduli della ragazza. Prima di gettarsi giù la donna ha dato un ultimo bacio a sua figlia, è morta sul colpo dopo l’impatto. A nulla sono valsi i soccorsi immediati del 118 giunto sul posto con due ambulanze. La polizia dovrà chiarire cosa ha provocato il gesto estremo della donna.

LEGGI ANCHE -> Carabinieri arrestati a Piacenza, una trans accusa: Minacciata più volte

Un’altra tragedia a Napoli in una piscina di un complesso turistico

bambino morto
tuffo in piscina (pixabay)

In provincia di Napoli, a Ercolano, una bimba di 11 anni è annegata in piscina mentre stava giocando. È accaduto in un complesso turistico, l’hotel ‘Punta quattro venti’ della cittadina degli scavi archeologici. Subito ci sono stati i soccorsi del 118 che hanno provato di farle riprendere conoscenza ma non ci sono riusciti. La tragedia è avvenuta ieri dopo le sette di sera. La piccola di 11 anni stava giocando tranquillamente in acqua verso le 19:30 quando è annegata per cause ancora ignote, ma si pensa a un malore. Il pubblico  ministero ha disposto il sequestro della piscina e del corpo della bimba. I carabinieri di Torre Annunziata sono giunti sul posto per i primi rilievi del caso.

LEGGI ANCHE -> Ragazzo trovato morto in una fabbrica: indagano i carabinieri

Se vuoi essere sempre informato in tempo reale , seguici anche su sulle nostre pagine Facebook, Instagram e Twitter

Apprezzamento ragazza rivale strappa orecchio morsi
(foto dal web)

Sono stati disposti anche ulteriori controlli per stabilire la sicurezza delle strutture ricettive all’aperto come piscine pubbliche e di hotel, come in questo caso della povera 11enne.