2021, pagamenti contactless : come cambiano le soglie

Aumenta la soglia per i pagamenti contactless. Da gennaio 2021 per gli acquisti inferiori ai 50 euro non servirà più il pin del bancomat o della carta

Pagamenti contactless (foto dal web)
Pagamenti contactless (foto dal web)

Novità in ambito finanziario per i possessori di bancomat e carte di credito e debito. A partire dal 1° gennaio 2021 gli istituti di credito avvieranno un progressivo aumento della soglia per pagamenti contactless fino a 50 euro, al di sotto dei quali non sarà più previsto l’inserimento del codice pin.

Leggi anche —> Oltre un terzo delle imprese ha dimezzato il proprio fatturato

La decisione “segna un nuovo e importante traguardo per il settore, che si prepara a raddoppiare la soglia rispetto a quella di 25 euro attualmente in vigore e che si prefigge l’obiettivo di rispondere ai nuovi bisogni dei consumatori, sempre più digitali, alla ricerca di un pagamento semplice, rapido e sicuro“.

Seconda novità: bonus Pos per chi riceve pagamenti con carta

Pagamenti contactless (foto dal web)
Pagamenti contactless (foto dal web)

Dal 1° luglio inoltre è attivo per professionisti e imprese il bonus Pos, ovvero un credito d’imposta pari al 30% delle spese sostenute quando si incassa un pagamento elettronico.

Leggi anche —> TAGLIO CUNEO FISCALE. QUALE SARÀ IL BONUS NELLA BUSTA PAGA LUGLIO 2020

Lo Stato, che fa capo al Decreto Fiscale 2020 (legge 157/2019) per incentivare l’utilizzo della moneta elettronica, attualmente rimborsa un terzo delle commissioni bancarie e dei costi fissi sostenuti da chi accetta bancomat e carta di credito. La soglia minima per beneficiare del bonus è aver ottenuto nel 2019 ricavi o compensi inferiori a 400mila euro.

Pagamenti contactless (foto dal web)
Pagamenti contactless (foto dal web)

Non vanno considerate nel conteggio finale né il regime di contabilità né la tipologia giuridica utilizzata per esercitare l’attività. Il bonus Pos si dovrà inserire nella dichiarazione dei redditi 2021 e in quelle successive (per redditi residui da compensazione).

Se vuoi essere sempre informato in tempo reale, seguici sulle nostre pagine FacebookInstagram e Twitter.