Covid 19, Italia in stato di emergenza: le parole di Giuseppe Conte

Giuseppe Conte durante il suo intervento in Senato ha confermato che lo stato di emergenza in Italia per il Covid 19 non sarà ancora abolito

Stato di emergenza fino a fine anno: lo scenario possibile
Giuseppe Conte (Getty Images)

In Italia continua lo stato di emergenza per il Covid 19, a dirlo è nel corso del suo intervento al Senato il premier Giuseppe Conte. Il premier ha dichiarato che allo stato attuale non è possibile sospendere lo stato d’emergenza fino a quando la situazione nel paese non sarà tornata ad un “tollerabile livello di normalità“. Di parere contrario le opposizioni che non hanno mancato di far sentire la propria contrarietà nei confronti di Conte. Secondo il Comitato tecnico scientifico la curva dei contagi e l’impatto che l’epidemia ha avuto su Sistema Sanitario Nazionale si sono decisamente ridotti. Purtroppo però i dati a disposizione parlano di un virus ancora attivo che continua a circolare in tutto il Paese.

LEGGI ANCHE -> Jesolo, parla il prefetto: “In discoteca scene raccapricciant”

Lo stato di emergenza deciso da Giuseppe Conte

Giuseppe Conte conferenza stampa scuola dal 14 settembre
(Getty Images)

Nonostante quindi le rassicurazioni che arrivano dai dati a disposizione del Comitato tecnico scientifico è comunque evidente che la soglia d’attenzione debba restare alta in Italia. Una preoccupazione che nasce anche dalla situazione relativa alla diffusione del Covid 19 nei diversi paesi europei. Il codice della Protezione civile permette di dichiarare lo stato di emergenza. Conte ha inoltro voluto quindi precisare che la decisione di mantenerlo attivo è perfettamente costituzionale in quanto ha ottenuto la benedizione della Corte Costituzionale. Benedizione arrivata nonostante il parere contrario del giudice emerito della Consulta, Sabino Cassese che ha ritenuto la proroga “illegittima e inopportuna“. Il premier Conte ha voluto precisare che prolungare lo stato di emergenza permette al governo di avere il potere di far fronte con tempestività a possibili situazioni che devono essere trattate con urgenza.

LEGGI ANCHE -> Il ministro Speranza a Salvini: “Non dividiamoci su questioni fondamentali, serve unità”

Se vuoi essere sempre informato in tempo reale, seguici sulle nostre pagine FacebookInstagram e Twitter

caso regeni
conte (foto dal web)

Ad esempio tra i poteri concessi c’è quello di ordinanza il quale permette di creare delle norme in deroga alle leggi vigenti, chiaramente sempre nel rispetto dell’ordinamento dello Stato e dell’Unione Europea.