Coronavirus, il bollettino del 31 luglio: 9 nuovi decessi

Il Ministero della Salute, nella giornata di oggi, giovedì  30 luglio, ha reso noti i numeri dell’epidemia da coronavirus in Italia tramite bollettino.

Coronavirus
(Getty Images)

Il Ministero della Salute ha pubblico il consueto aggiornamento sull’epidemia da coronavirus in Italia. Stando ai dati odierni, le persone risultate positive al virus sono 247.537, ossia 379 in più rispetto a ieri. I soggetti attualmente positivi salgono a 12.422 (+192), mentre risultano in calo i pazienti in terapia intensiva, ad oggi 41 pazienti, cioè a dire 6 in meno rispetto a ieri. Le persone guarite sono 199.974 in totale (+178). Registrati 9 nuovi decessi che portano il bilancio complessivo delle vittime a 35.141.

Coronavirus, bollettino: i numeri del Covid-19 in Italia nella giornata giovedì 30 luglio

Coronavirus mappa focolai
(Getty Images)

Il Ministero della Salute nella giornata di ieri ha comunicato che i casi di contagio erano saliti a 247.158. Di questi risultavano essere attualmente positivi 12.230 soggetti. Nuova crescita per quanto riguarda i reparti di terapia intensiva, risultavano essere ricoverati 47 pazienti. Le persone guarite dall’inizio dell’emergenza erano 199.796 in totale. Infine, nelle ultime 24 ore si erano registrati 3 nuovi decessi che portavano il bilancio complessivo delle vittime a 35.132.

Il Ministero segnalava nelle note che la Regione Emilia Romagna aveva comunicato un ricalcolo eliminando 4 caso in quanto duplicati.

Dei 386 nuovi casi, solo 112 erano stati segnalati dalla Regione Veneto, dove si è registrato un maxi focolaio presso la caserma Serena di Treviso, struttura che ospita circa 350 richiedenti asilo.

PER APPROFONDIRE LEGGI QUI —> Coronavirus, il bollettino del 30 luglio: salgono i casi di contagio

Coronavirus, bollettino: i numeri del Covid-19 in Italia nella giornata mercoledì 29 luglio

Il Ministero della Salute nella giornata di mercoledì ha reso noto che i casi di contagio dall’inizio dell’emergenza erano giunti a 246.776. Nuova crescita per i  soggetti attualmente positivi che ammontavano 12.616. Proseguiva il calo dei pazienti in terapia intensiva:  38 i ricoveri in totale. Le persone guarite erano, invece, 199.031 in totale. Infine, come si evinceva dall’aggiornamento quotidiano, il bilancio complessivo dei decessi era salito a 35.129.

Il Ministero precisava che la provincia autonoma di Bolzano aveva effettuato un ricalcolo eliminando un caso perché inserito due volte.

PER APPROFONDIRE LEGGI QUI —> Coronavirus, il bollettino del 29 luglio: ancora in calo i ricoveri in terapia intensiva

Inghilterra, aumento vertiginoso di contagi: autorità assumono drastica decisione

Il quadro epidemiologico italiano è quello che in Europa desta meno preoccupazione. Lo stesso non si può dire per i Paesi limitrofi e per quelli d’Oltremanica. In Inghilterra i casi di contagio, sono infatti saliti vertiginosamente tanto da rendere necessario un drastico intervento.

Le autorità hanno, infatti, disposto misure restrittive come quella del divieto di incontrarsi in luoghi al chiuso per soggetti che non appartengono allo stesso nucleo famigliare. La limitazione vale per gli abitanti delle zone di LancashireGreater Manchester e West Yorkshire. In totale ad essere state coinvolte ben quattro milioni di persone.

A parlare di quanto sta accadendo nel Regno di Elisabetta II è intervenuto ai microfoni della BBC Matt Hancock. Il ministro della salute inglese ha dichiarato che questa nuova ondata sarebbe attribuibile al fatto che le persone non hanno rispettato il distanziamento sociale e per tale ragione il Governo ha dovuto agire in questa direzione. Una decisione non presa sicuramente a cuor leggero ha proseguito Matt Hancock, ma necessaria al fine di preservare la salute dei suoi cittadini.

PER APPROFONDIRE LEGGI QUI —>Inghilterra, aumento vertiginoso di contagi: autorità assumono drastica decisione

Bill Gates: “I test per stabilire il contagio da Covid sono inutili”

Parole sconvolgenti quelle di Bill Gates, patron di Microsoft, il quale ha affermato alla CNBC che i test per vagliare i contagi sarebbero “uno spreco totale”. Ad avviso del filantropo, tutto il tempo che si impiega nell’elaborazione dei risultati sarebbe una spendita senza eguali i termini di efficacia del tracciamento della rete di contatti.

Per far si che si limitino i contagi sarebbero necessari metodi più veloci, sicchè rapidamente le persone sarebbero in grado di sapere se vettori del virus. Inoltre, a suo avviso , sarebbe una follia il fatto che bisogna anche pagare per un test che impiega 2 giorni per consegnare un risultato.

PER APPROFONDIRE LEGGI QUI —>Bill Gates: “I test per stabilire il contagio da Covid sono inutili”

Stato di emergenza | cosa avverrà da oggi 31 luglio

Il Governo ha deciso di prorogare lo Stato d’Emergenza. Ciò significa che qualora dovessero ritenersi necessarie misure urgenti da un punto di vista legislativo le procedure saranno di certo snellite e non necessiteranno delle note lungaggini.

A far data da oggi, diverrà esecutivo il nuovo Dpcm con validità sino al 15 ottobre. Permangono gli obblighi di rispettare le misure di prevenzione come il distanziamento e l’utilizzo della mascherina. Anche per quanto riguarda gli assembramenti, questi ultimi dovranno essere evitati.

PER APPROFONDIRE LEGGI QUI —> Stato di emergenza | cosa avverrà da oggi 31 luglio

Se vuoi essere sempre informato in tempo reale, seguici anche sulle nostre pagine Facebook, Instagram e Twitter