Inghilterra, aumento vertiginoso di contagi: autorità assumono drastica decisione

In Inghilterra, dopo il vertiginoso aumento dei casi di contagio da Covid-19, sono state disposte misure restrittive per ben 4 milioni di persone.

Coronavirus
(Getty Images)

In Inghilterra i casi di contagio da Covid-19 sono aumentati vertiginosamente. Per tale ragione le Autorità hanno disposto misure restrittive per quattro milioni di persone. Nello specifico sarà vietato a soggetti non appartenenti allo stesso nucleo famigliare incontrarsi in un luogo che non sia all’aperto. Tale limitazione varrà per gli abitanti delle zone di Lancashire, Greater Manchester e West Yorkshire.

Leggi anche —> Covid-19, la Spagna fa tremare l’Europa: record di casi

Inghilterra, aumento vertiginoso di contagi da Covid-19: nuove misure restrittive

Matt Hancock
Il ministro della salute inglese Matt Hancock (Getty Images)

Il quadro epidemiologico italiano è quello che in Europa desta meno preoccupazione. Lo stesso non si può dire per i Paesi limitrofi e per quelli d’Oltremanica. In Inghilterra i casi di contagio, sono infatti saliti vertiginosamente tanto da rendere necessario un drastico intervento.

Le autorità hanno, infatti, disposto misure restrittive come quella del divieto di incontrarsi in luoghi al chiuso per soggetti che non appartengono allo stesso nucleo famigliare. La limitazione vale per gli abitanti delle zone di Lancashire, Greater Manchester e West Yorkshire. In totale ad essere state coinvolte ben quattro milioni di persone.

A parlare di quanto sta accadendo nel Regno di Elisabetta II è intervenuto ai microfoni della BBC Matt Hancock. Il ministro della salute inglese ha dichiarato che questa nuova ondata sarebbe attribuibile al fatto che le persone non hanno rispettato il distanziamento sociale e per tale ragione il Governo ha dovuto agire in questa direzione. Una decisione non presa sicuramente a cuor leggero ha proseguito Matt Hancock, ma necessaria al fine di preservare la salute dei suoi cittadini.

Intanto dall’altro capo del mondo non giungono buone notizie. Il Messico in termini di decessi a causa del Covid-19 ha sorpassato il Regno Unito, divenendo il terzo stato al mondo con un superamento del limite di 46mila morti. I primi della lista rimangono USA e Brasile.

Anche in Cina pare si sia innescata nuovamente la catena di contagi. I casi in un solo giorno sarebbero stati 127. Le autorità hanno individuato la zona focolaio nella regione dello Xinjiang. Si sono rese necessarie drastiche misure di contenimento. È stato, infatti, disposto nuovamente il lockdown e non solo. I mezzi pubblici son stati sospesi e per tutti i voli da e per Urumqi sono assoggettati a severi controlli.

Leggi anche —> Coronavirus nel mondo, Usa: nuovo piano per uscire dalla crisi

Coronavirus
(Getty Images)

Il quadro della pandemia è, dunque, drastico. Eccezion fatta per alcuni paesi, tra cui l’Italia, il virus circola ancora ed anche in modo aggressivo.