Economia, Gualtieri è positivo: le stime sono migliori delle attese

Economia, ci sarà una flessione meno grave di quanto atteso dalla maggior parte delle previsioni secondo il ministro Gualtieri

Conte e Gualtieri cassa integrazione
Il premier Giuseppe Conte ed il Ministro dell’Economia Roberto Gualtieri (Getty Images)

In attesa del nuovo intervento ad agosto, un ulteriore sforamento in bilancio di altri 25 miliardi che porterà a 100 il totale dall’inizio della pandemia. Un nuovo esborso necessario per prolungare la cassa integrazione, ma soltanto ad alcune categorie. Poi degli incentivi per ripartire a favore di aziende che assumeranno a tempo indeterminato fino al 31 dicembre. Infine, prolungamento dei bonus per alcuni settori particolarmente colpiti come il turismo. Intano il ministro dell’economia Gualtieri si dice ottimista sulle stime previste. Il calo del pil sarà meno pesante del previsto. “Le stime diffuse oggi dall’Istat sul Pil del secondo trimestre, pur negative a causa dell’inevitabile impatto della pandemia sui diversi settori produttivi, indicano una flessione meno grave di quanto atteso dalla maggior parte delle previsioni”. Così il ministro sul tema economico.

Leggi anche > Busta paga luglio, le novità

Economia, Gualtieri positivo

Ministro Economia Gualtieri (Foto)

Le vendite al dettaglio sono tornate vicine al periodo pre-covid nel mese di giugno, e questo vuol dire che interventi messi in campo hanno funzionato. Andando ai numeri diffusi dell’Istat, il Pil italiano nel secondo trimestre è crollato di oltre il 12% ma già c’era stato un -5,4% nei primi tre mesi dell’anno. Sempre secondo l’Istat, ad aprile-giugno il Pil è diminuito del 12,4% rispetto a gennaio-marzo e del 17,3% rispetto al secondo trimestre del 2019.

Leggi anche > Camici Fontana, la scoperta della Guardia di Finanza

Bonus infissi 2020 come ottenere sconto 110% 50% finestre
(Getty Images)

Questo risultato è il secondo più basso dal 1995, l’inizio di una nuova e attuale epoca storica dal punto di vista economico per il nostro paese. Ora rimane gestire l’emergenza sanitaria e la convivenza, cercando di sostenere l’economia nei settori di sofferenza dovuta al covid.

Se vuoi essere sempre informato in tempo reale, seguici anche su sulle nostre pagine Facebook, Instagram e Twitter