Ornella Vanoni e Gino Paoli, la rivelazione scioccante: quel lutto taciuto per anni

In una recente intervista Ornella Vanoni ha parlato del suo rapporto con Gino Paoli, dalla passione scoppiata negli anni ’60 ad un tragico segreto taciuto per anni.

Ornella Vanoni Gino Paoli lutto figlio
Ornella Vanoni (foto dal web)

“È stato un amore molto travagliato e forse l’ho amato così tanto proprio per questo. Non lo possedevo, non lo avevo” così Ornella Vanoni ricordava Gino Paoli, alcuni anni fa. Una storia turbolenta la loro, di cui la cantante parla spesso, ma -a detta sua- piuttosto malvolentieri. Conosciutisi negli anni Sessanta nella casa discografica Ricordi (che ha sfornato collaborazioni artistiche di gran successo come quella tra Battisti e Mogol), tra i due scoppiò fin da subito un’intensa passione, nonostante Paoli fosse al tempo sposato ad avesse già due figli. Con gli anni il loro rapporto è andato incontro a numerosi cambiamenti e adesso i due cantanti sono amici e parlano l’uno dell’altro con affetto e stima reciproca.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Hanno vinto Sanremo 1996, come sono diventati e cosa fanno ora – FOTO

Ornella Vanoni si racconta, svelando un tragico dettaglio del suo passato

Ornella Vanoni e Gino Paoli figlio lutto
(foto dal web)

“Ci siamo amati tanti, tanti anni fa” ha raccontato Ornella Vanoni, in uno speciale sulla sua vita, andato in onda su Rai3. “Io non riesco a non voler bene alle persone che ho amato, gli voglio bene tutta la vita”. Poi, però, ha anche ammesso di non poterne più di parlare di Paoli. Ed ha aggiunto: “Per una volta chiedete a lui”. In chiusura dell’intervista, la cantante ha inoltre rivelato un segreto taciuto per anni, che riguarda da vicino l’ex amante e collega: molti anni fa, la Vanoni era incinta del cantante genovese ed avrebbe portato a termine la gravidanza, se non fosse stato per un aborto spontaneo.

Ornella Vanoni e Gino Paoli figlio lutto

Ad oggi, nonostante la forte delusione, Ornella Vanoni parla ancora con molto affetto di quello che è stato l’amore di una vita. “Lui era come un gatto. Non lo vedevo per tre giorni, poi scendevo ed era seduto sui gradini del portone” ha raccontato recentemente con un po’ di nostalgia, ospite a L’intervista di Maurizio Costanzo.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Beautiful, anticipazioni: la soap americana annuncia la pausa estiva

Se vuoi essere sempre informato in tempo reale, seguici sulle nostre pagine FacebookInstagram e Twitter