Vite al Limite. Laura Perez, 270 kg. Obesa perchè molestata da bambina

Vite al Limite. La storia di Laura Perez è molto commovente. Il cibo era l’unico sfogo a causa delle molestie sessuali subite da bambina

Vite al Limite
Laura Perez Vite al Limite – Foto dal Web

La storia di Laura Perez è molto toccante. Protagonista della settima puntata della terza stagione del programma tv Vite al Limite, ha fatto un percorso di rinascita impressionante.

La donna, originaria si San Antonio, nello stato del Texas, era arrivata al peso straordinario di 270 kg. Affetta da diabete, costretta a muoversi solo tramite sedia a rotelle, aveva un’aspettativa di vita ridotta e una qualità della stessa assolutamente infima.

L’ultima speranza per lei è stata rivolgersi al chirurgo bariatrico Nowzaradan, medico reso celebre proprio dal programma che in originale ha il titolo di My 600 lb life.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Dr. Now MD (@younannowzaradan) in data:

Nella puntata a lei dedicata emergono retroscena davvero toccanti. Laura era una bambina come tutte le altre: serena, felice e spensierata. All’età di 5 anni ha iniziato a subire abusi sessuali da parte di un cugino. Si è chiusa in se stessa, trovando nel cibo l’unica via di conforto. Non ha rivelato niente a nessuno, nemmeno ai genitori che non capivano le cause del cambiamento della figlia.

Con gli anni la situazione è andata via via degenerando. All’età di 27 anni s’innamora di Joey. L’uomo le passava di nascosto cibo spazzatura vanificando i tentativi di recupero da parte della madre. Era un atto d’amore, a suo dire. In realtà stava trascinando ancora di più Laura nel baratro.

Leggi anche >>> VITE AL LIMITE. JOE WEXLER, 352 KG E IL TRADIMENTO CHE GLI HA SPEZZATO IL CUORE

Vite al Limite. Laura Perez e la sua trasformazione incredibile