Stati Uniti, il presidente Donald Trump pronto a vietare Tik Tok

Donald Trump ha annunciato che è sua intenzione vietare l’utilizzo di Tik Tok, il social più i voga del momento: prosegue il braccio di ferro USA-Cina.

Donald Trump epidemia Coronavirus
Il presidente degli Stati Uniti Donald Trump (Getty Images)

Si combatte lo scontro tra potenze nel 2020, tra accuse di cospirazioni ed inibizioni di prodotti. Il braccio di ferro tra Cina e Stati Uniti, infatti, si è spostato sul piano social con la “minaccia” di Donald Trump di inibire il mandarino Tik Tok. Proprio nell’ambito di questa guerra fredda 2.0, dopo le parole de Tycoon avrebbero anche frenato Microsoft sulle trattative d’acquisto del social, nonostante la proposta di quest’ultimo di impiegare 10mila lavoratori americani in tre anni.

Leggi anche —> Coronavirus, ora Trump cambia strategia: “Indossate la mascherina”

Donald Trump contro Tik Tok: la replica dell’app cinese

Tik Tok
(Getty Images)

Donald Trump non molla un colpo. Tra un’accusa di negligenza e parole al vetriolo, l’ultima offensiva del Tycoon nella guerra senz’armi combattuta contro la Cina si concentra sui social. Il Presidente USA avrebbe, infatti, dichiarato che è sua intenzione vietare agli americani l’utilizzo di Tik Tok, il social di fattura cinese più in voga del momento. “Per quanto riguarda TikTok, lo vieteremo negli Stati Uniti ed a breve firmerò il decreto” queste le sue parole ai giornalisti sull’Air Force One stando a quanto riferisce l’Adnkornos. Il motivo? Minerebbe la sicurezza dei suoi cittadini.

La replica di Tik Tok non ha tardato ad arrivare tramite le parole di Vanessa Pappas, direttore generale negli Stati Uniti dell’app. Quest’ultima ha dichiarato che, quella che rappresenta, è un’applicazione più che sicura.

Tik Tok, Microsoft blocca le trattative

In ogni caso le parole di Donald Trump devono aver sollevato qualche dubbio nella Microsoft in trattativa per l’acquisto dell’app. La società informatica, come riferisce Il Post, si sarebbe stoppata. Non è chiaro però se l’affare sia andato a monte o se si tratta solo di un fermo temporaneo. Alcuni esponenti del governo Trump, come ad esempio il Segretario di Stato e quello del Tesoro sarebbero favorevoli all’acquisto a dispetto della posizione assunta dal Presidente. Bisognerà attendere per comprendere gli sviluppi.

Leggi anche —> Usa, sondaggi da incubo per Trump: il favorito alla Casa Bianca è un altro

Trump idrossiclorichina
Il presidente degli Stati Uniti Donald Trump (Getty Images)

Donald Trump continua la sua carica a testa bassa contro la Cina. Lo scoppio della pandemia non avrebbe fatto altro che esacerbare dei rapporti giù sul filo del rasoio. Una conflittualità, quella tra USA ed il Paese del Dragone, da anni ormai sui banchi della politica che oggi con il Tycoon sta divenendo sempre più oggetto di tensioni.

Se vuoi essere sempre informato in tempo reale, seguici anche sulle nostre pagine Facebook, Instagram e Twitter