Giuseppe Conte svela le nuove riaperture, ma c’è una brutta novità

Il premier Giuseppe Conte anticipa alcune riaperture contenute nel nuovo Dpcm ma avverte che ci saranno ancora dei no per alcune attività

Stato di emergenza fino a fine anno: lo scenario possibile
Giuseppe Conte (Getty Images)

Il premier Giuseppe Conte torna a parlare agli italiani sullo stato dell’arte del nostro Paese in relazione all’emergenza sanitaria dalla quale purtroppo ancora non siamo usciti fuori totalmente. Ma prima di guardare al futuro ci tiene a fare delle precisazioni sull’azione di governo. Fin da subito la “cautela” ha guidato il suo operato mettendo in atto “misure proporzionate a quanto stava accadendo” ha detto senza mezzi termini.

Ora però è ora di voltare pagina e di “sostenere una effettiva ripartenza” dice Giuseppe Conte in una intervista al Corriere della Sera concessa in vista del prossimo Dpcm. È qui che saranno stabilite alcune nuove “aperture”. E poi trova lo spazio per parlare anche della scuola, tema caldo di questi giorni sul quale molti nutrono seri dubbi. Ma il premier ci mette ancora una volta la faccia e assicura che le cose verranno fatte come si deve: “E’ il mio impegno con giovani, famiglie, Paese. Il mio impegno con insegnanti e personale. La scuola riparte, non ci sono dubbi”.

LEGGI ANCHE –> Covid, Lopalco su Facebook: “Mi sono sbagliato sul numero dei contagi”

Sì alla ripartenza della scuola dunque, senza nessun dubbio, a meno che non si verifichi una nuova impennata di contagi, ma a questo non vuole nemmeno pensare Conte. Guarda al futuro con positività e dice di sapere che non ci saranno delle “nuove chiusure” e che l’Italia non rischia “nuovi lockdown”. E la sua certezza arriva dal fatto che in questi mesi si è lavorato bene e tanto. “Siamo impegnati come governo, come Protezione civile, come comitato tecnico scientifico” ha ribadito e per questo tutti sono abbastanza tranquilli grazie ad una rete sanitaria che il premier definisce “efficace ed efficiente”.

Le lodi arrivano da tutti i governi per come è stata condotta la pandemia e questo significa, dice Conte con un pizzico di soddisfazione, che si è lavorato bene e che “qualcosa di buono abbiamo fatto” e non si può certo sprecarlo.

LEGGI ANCHE –> Covid, pronta una “lotteria pesata” per la somministrazione del vaccino

Giuseppe Conte, alcune anticipazioni per le riaperture

Giuseppe Conte conferenza stampa scuola dal 14 settembre
(Getty Images)

Giuseppe Conte al Corriere della Sera anticipa molti dei prossimi provvedimenti contenuti nel nuovo Dpcm. “Voglio dire ai cittadini che il ritorno alla normalità è ormai vicino e queste aperture che inseriremo nel Dpcm lo dimostrano”.

Un messaggio positivo detto a chiare lettere che rimarca però l’importanza di ripartire a piccoli passi e in modo graduale, l’unica via per “uscire da una tragedia che ci ha travolti tutti”.

Tra i nuovi via libera ci sarà quello per le crociere ma non per le discoteche. Sono queste le due principali novità sulle prossime riaperture e per chi, invece, dovrà rimanere ancora chiuso. Una lista vera e propria dei provvedimenti non c’è ma Conte anticipa qualcosa.

Le navi da crociera torneranno dunque a viaggiare e Conte ne spiega anche il motivo: “il turismo è un pezzo fondamentale dell’economia. C’è il sì anche per la ripresa dei convegni ricordando sempre l’importanza dell’uso della mascherina e del distanziamento sociale, da rispettare sempre e comunque. Consiglia a tutti di farlo e di essere prudenti, soprattutto i giovani.

LEGGI ANCHE –> Covid19. Il comune raffreddore immunizza dal Coronavirus. Nuove ricerche

Recovery Fund
Giuseppe Conte esulta per l’approvazione (foto Facebook)

E proprio per loro ha un messaggio che a molti non piacerà: la chiusura delle discoteche. Consapevole che molti gestori sono in seria difficoltà, su questo lato il premier chiede ancora prudenza. Per lui dare il via libera è ancora troppo pericoloso “Si suda, si beve insieme, si sta vicini – ha ribadito e concluso – Ma ballare tutti appiccicati come si fa? Questo non è tornare a vivere, è rischiare troppo”.

Se vuoi essere sempre informato in tempo reale, seguici sulle nostre pagine FacebookInstagram e Twitter.