Acqua di cottura delle patate. I motivi per cui sarebbe meglio non buttarla

Acqua di cottura delle patate. Siete anche voi tra le persone che una volta cucinati i tuberi la buttate? Vi spieghiamo perchè sarebbe meglio non farlo

Acqua di cottura delle patate
Acqua di cottura delle patate – foto dal web

Le patate sono un ingrediente versatile e presente in moltissimi piatti della nostra tradizione. Fritte, pressate, al forno, alla griglia, bollite… sono sempre buonissime e sazienti.

Se anche voi le amate cucinate in tutti i modi e siete soliti buttare l’acqua di cottura delle patate una volta pronte per essere messe sul piatto, abbiamo per voi una serie di consigli che vi faranno desistere da quest’abitudine. Rimarrete sorpresi dalle varie utilità di cui si può disporre.

Pulire l’argenteria

argenteria – foto dal web

La pulizia degli oggetti d’argento è una delle attività domestiche più noiose che ci possano essere, senza parlare delle difficoltà nello strofinare ogni suppellettile. Bene, dimenticate ogni fatica. Immergete l’argenteria nell’acqua di cottura delle patate e lasciate che le sue proprietà facciano effetto almeno per un’ora. Basterà poi risciacquare sotto acqua corrente e avrete risolto in pochissimi istanti.

Giardinaggio

Acqua di cottura delle patate
giardinaggio – foto dal web

Ricca di potassio, l’acqua di cottura dei tuberi è l’ideale da usare sulle piante. Spruzzarne un po’ su di esse le farà crescere in modo rigoglioso e allo stesso tempo impedirà la ricrescita di radici non volute. Attenzione però dev’essere a temperatura ambiente e assolutamente non salata.

LEGGI ANCHE –> Addio reggiseno dopo il lockdown. Sempre meno donne lo indossano