Quella volta che Michael Jackson venne scartato per un ruolo in X-Men

Forse non tutti lo sanno ma il re del pop partecipò al casting per partecipare a un famoso film dei primi anni 2000. Il racconto inedito di chi ha assistito all’incontro con il regista

Michael Jackson
Michael Jackson (foto dal web)

Michael Jackson ha raggiunto straordinari successi nell’arco della sua carriera che gli hanno assicurato un posto tra le leggende della musica. Eppure forse non tutti sono a conoscenza del fatto che il re del pop avesse un sogno che aveva a che fare con il mondo del cinema. Nel 1999 si presentò al cospetto di Bryan Singer, regista del film Marvel X-Men, candidandosi per il ruolo del Professor Charles Xavier. Un incontro piuttosto bizzarro, che viene raccontato dalla produttrice del film, Lauren Shuler Donner.

LEGGI ANCHE -> Orlando Bloom e il colpo di fulmine per Katy Perry: “Ho pensato, wow”

L’audizione di Michael Jackson per X-Men

Michael Jackson Ghosts
Michael Jackson Ghosts (foto dal web)

LEGGI ANCHE -> Lady Gaga lancia l’esclusiva: arriva il “Gaga Show” alla radio

Michael Jackson si presentò davanti al regista di sua spontanea volontà. Non si sa il motivo per il quale fosse così interessato a quel particolare ruolo, ma l’artista era davvero intenzionato a proporsi per il film. Eppure sembra che non avesse studiato particolarmente le caratteristiche del personaggio in questione. Proprio la produttrice Donner gli fece presente che il Professore fosse un uomo bianco e anziano. La sua risposta fu la seguente: “Lo so, ma posso truccarmi“. Il cantante non tenne una vera e propria audizione ma decise di mostrare il cortometraggio realizzato per “Ghosts“. L’incontro avvenne in un alone di perplessità generale, in quanto tutti erano ben consapevoli che non sarebbe mai stato considerato per il ruolo, che andò a Patrick Stewart. Il produttore di X-Men Ralph Winter descrisse il tutto come “un altro giorno di vortice di Bryan Singer“. Sembra infatti che attorno al regista accadessero sempre cose piuttosto imprevedibili. L’audizione improvvisata di Michael Jackson fu una di quelle.

Se vuoi essere sempre informato in tempo reale, seguici sulle nostre pagine Facebook, Instagram e Twitter