Madre e figlio scomparsi: il cadavere è di Viviana Parisi. Riconosciuti i vestiti

È di Viviana Parisi il corpo ritrovato nei pressi di Caronia (Messina). Il marito avrebbe riconosciuto i vestiti ed i gioielli della donna.

Viviana Parisi
Viviana Parisi (foto dal web)

Sembra essere di Viviana Parisi il corpo ritrovato a Caronia (Messina). Seppur il cadavere sia ormai in decomposizione e devastato dagli animali selvatici, il marito avrebbe riconosciuto vestiti e gioielli appartenenti a Viviana. Tra questi in particolare dei pantaloncini jeans ed un paio di scarpette bianche, una ritrovata ai piedi della donna, l’altra a qualche metro di distanza nella sterpaglia. Il corpo è stato rinvenuto a poca distanza dal tratto di A20 dove la donna sarebbe stata avvistata per l’ultima volta insieme al figlio Gioele (4 anni). La scientifica, comunque, fa sapere che sarà necessario un test del Dna per accertare la vera identità del cadavere.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Mamma e figlio scomparsi, l’appello disperato del padre – VIDEO

Viviana Parisi, il giallo del figlio Gioele

Viviana Parisi e Gioele (foto dal web)
Viviana Parisi e Gioele (foto dal web)

Sembrano affievolirsi sempre di più le possibilità di trovare Viviana Parisi viva dopo il riconoscimento dei vestiti da parte del marito. A ciò si aggiunge il ritrovamento di un’altra donna, scomparsa nei pressi di Caronia e creduta morta. In un primo momento si era creduto che il corpo ritrovato fosse suo e ciò aveva fatto sì che le ricerche di Viviana proseguissero con la consueta alacrità. La donna è stata ritrovata da un’amica a circa una trentina di chilometri da Caronia e sarà sentita dai carabinieri per chiarire le circostanze della sua scomparsa.

Polizia
(Getty Images)

Nel frattempo rimane un giallo il destino del piccolo Gioele, di 4 anni, scomparso insieme alla madre. Il lavoro della polizia sta dunque continuando con un massiccio impiego di uomini, droni e cani molecolari.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Petroliera arenata a Mauritius: si rischia il disastro ambientale

Se vuoi essere sempre informato in tempo reale, seguici sulle nostre pagine FacebookInstagram e Twitter