Cambiamenti climatici: situazione meteorologica critica nel Regno Unito

Il Regno Unito più di altri Paesi in Europa sta vivendo una situazione meteorologica critica legata alle pesanti escursioni termiche, previste nuove “notti tropicali”

Cambiamenti climatici Regno Unito (foto dal web)
Cambiamenti climatici Regno Unito (foto dal web)

Quest’anno si sta dimostrando ancora molto anomalo sotto moltissimi punti di vista. Dopo il lockdown causato dall’emergenza Covid adesso con il sopraggiungere dell’estate abbiamo lo schema barico generale che si sta letteralmente rivoltando in tutte Europa.

Secondo quanto riporta il Climate Progress Dashboard di Schroders, gli effetti a breve termine del lockdown imposto dall’emergenza Covid non hanno avuto un impatto significativo sulla traiettoria a lungo termine delle temperature globali. Le temperature globali sono ancora destinate ad aumentare di 3,9°C, un valore identico a quello previsto nel trimestre precedente e di molto superiore al target di 2°C previsto dagli Accordi di Parigi sul clima del 2018.

LEGGI ANCHE —> Viviana Parisi trovata morta. Lo strazio del padre della dj scomparsa a Caronia

C’è ne siamo accorti anche in Italia nelle ultime settimane, con temperature record in molte città vicino ai 40 gradi. Un’Alta Pressione di blocco che ha colpito l’Italia a metà giugno sta iniziando a coinvolgere anche l’Europa occidentale, centrale, orientale e sud-occidentale, toccando Paesi finora esenti da questo tipo di problematiche. Le temperature massime dovrebbero di nuovo spingersi localmente ben oltre 30°C e secondo gli ultimi bollettini meteo il caldo potrebbe estendersi fino a inizio settembre.

Il Regno Unito nella morsa del caldo, si parla di “notti tropicali”

Cambiamenti climatici (foto dal web)
Cambiamenti climatici (foto dal web)

L’ondata di calore si sta diffondendo anche in tutto il Regno Unito con alcune ondate di calore di giorno che in questi giorni oltrepassano abbondantemente i 30 gradi. Inoltre una situazione che presto potrebbe diventare normale sono le cosiddette “notti tropicali” in cui le temperature, appunto di notte, non scendono al di sotto dei 20 gradi: si tratta ovviamente di una realtà climatica tipica dei Paesi Mediterranei tra cui anche l’Italia ma alquanto anomala per altri come Il Regno Unito.

Con il cambiamento climatico e un clima caldo, vedremo altre notti tropicali“, ha detto Nicola Maxey, un portavoce del Met Office. “Non c’è dubbio su questo. Le ondate di calore sono più probabili e così come più giorni, vedremo notti più calde.

L’Independent in una sua indagine interna ha fatto sapere che in Gran Bretagna sono state registrate quest’anno già quattro “notti tropicali”: tre dall’8 agosto, una dal 25 giugno. Tra il 1961 e il 1990, in 40 anni erano state 44 le notti in cui la temperatura era rimasta sopra i 20 gradi, e la maggior parte risalgono alle estati del 1976 e del 1983. Dal 1991 ad oggi invece le notti tropicali sono state 84.

LEGGI ANCHE —> Viviana Parisi, ritrovato il corpo irriconoscibile: le cause

Tuttavia, si prevede anche che temporali e forti piogge porteranno ulteriori inondazioni in alcune parti dell’Inghilterra e della Scozia, con un’allerta meteorologica gialla per le tempeste in atto per la maggior parte del Regno Unito fino a fine mese. Il Met Office ha detto che fino a 40 mm (1,6 pollici) di pioggia potrebbero cadere in un’ora in alcune parti del nord-est dell’Inghilterra e fino a 80mm (3.1 pollici) in tre ore.

Cambiamenti climatici (foto dal web)
Cambiamenti climatici (foto dal web)

L’Agenzia per l’ambiente ha emesso cinque allarmi alluvionali, il che significa che l’inondazione è possibile, per alcune parti di Birmingham e dei suoi distretti circostanti.

Se vuoi essere sempre informato in tempo reale, seguici sulle nostre pagine FacebookInstagram e Twitter