La frase shock di Barbara Palombelli: «Vorrei fare da cavia per il vaccino»

Barbara Palombelli si propone come cavia per il vaccino Covid, virale il suo post su Facebook.

Barbara Palombelli
Barbara Palombelli (foto dal web)

Oggi è un giorno importante per la lotta al Covid: presso lo Spallanzani di Roma ad una volontaria viene iniettata una dose di vaccino per monitorare l’efficacia dello stesso. L’esito del vaccino,100% italiano,si saprà solo dopo aver concluso il ciclo di 24 settimane.

Certamente non privo di critiche l’affermazione della giornalista Barbara Palombelli, da anni al timone nella conduzione del programma Forum, in onda tutti i giorni sulle reti Mediaset. La stessa infatti,appresa la notizia della volontaria all’assunzione del farmaco, avrebbe manifestato tutta la volontà di candidarsi ed offrirsi letteralmente come cavia.

LEGGI ANCHE ->  Covid in Italia, scende ancora l’età media dei positivi al virus

Barbara Palombelli ed il post inequivocabile su Facebook

Sperimentazione Covid Spallanzani
Sperimentazione Covid allo Spallanzani (foto dal web)

Parole che tuonano quelle della Palombelli che in poco tempo hanno fatto il giro del web: sul suo profilo Facebook- Barbara Palombelli Rutelli – si leggono le testuali parole: «Voglio fare da cavia per il vaccino…Come si fa?» Tra ammirazioni e forti critiche, il messaggio non è passato certamente inosservato.

Tuttavia, i volontari che hanno offerto la propria candidatura per testare il vaccino,che sarebbero ben 90,sono stati già selezionati dopo aver esaminato un numero altissimo di aspiranti tester, la cui cifra si aggira a ben 7000 persone. Il campione scelto è costituito sia da uomini che da donne, con un’età compresa fra i 18 ed i 55 anni.

LEGGI ANCHE -> La virologa Ilaria Capua: “Buone notizia dal fronte Covid”

Vaccino Covid
Sperimentazione vaccino Covid (foto dal web)

L’azienda che si occupa della sperimentazione del vaccino è la Reithera. Azienda farmaceutica italiana nata nel 2014 ed impegnata da anni nella ricerca per la cura di malattie quali l’Epatite C, l’HIV e da ultimo – vista l’emergenza – alla scoperta del vaccino contro il COVID-19.

Se vuoi essere sempre informato in tempo reale, seguici anche sulle nostre pagine Facebook, Instagram e Twitter.