Covid-19, la situazione a livello globale: India registra record negativo – Mappa

La pandemia da Covid-19 nel mondo continua a far registrare numeri altissimi di morti e contagi: in India raggiunto nuovo record.

Coronavirus bollettino protezione civile
(Getty Images)

Non accenna a placarsi la pandemia da Covid-19 che attualmente a livello globale conta ben oltre 25 milioni di contagi. Anzi, in alcuni Stati il frangente è sempre più drammatico con positività e decessi che quotidianamente raggiungono cifre più che considerevoli. Tra questi figura l’India che nelle ultime 24 ore ha stabilito un record tutto negativo. Per non parlare poi di Usa e Brasile. I tre Paesi attualmente sono quelli che occupano i primi tre posti nella lista dei contagi.

Leggi anche —> “Non escludo nuovo lockdown” il grido di dolore del premier europeo

Stato della pandemia da Covid-19 nel mondo: India contagi record

virus contagi
(Getty Images)

I casi di contagio da Covid-19 a livello mondiale hanno superato i 25 milioni di unità. Un numero agghiacciante che si traduce in una distribuzione a livello mondiale che vede in cima alla lista gli USA, seguiti da Brasile ed India. Il Paese asiatico, nelle ultime 24 ore avrebbe registrato un record a livello planetario annunciando quasi 79mila casi in un solo giorno. Possibile sia il riflesso delle decisioni assunte dal Governo di procedere con un ulteriore step di riapertura. Prima dell’India il triste primato era detenuto dagli USA che il 17 luglio aveva registrato più di 77.600 contagi.

Attualmente è proprio il Paese a Stelle e Strisce a figurare come primo in ordine al numero di casi. Stando a quanto contabilizzato dalla Johns Hopkins University, negli Stati Uniti sono 5.961.581 a cui segue il Brasile con 3.846.153 e l’India con 3.542.733.

Purtroppo anche i decessi hanno raggiunto numeri impressionanti. In questo momento nel mondo dall’inizio della pandemia si sono registrati 842.709 morti. Di questi 182.779 negli USA, 120.262 in Brasile, 63.819 in Messico, 63.498 in India.

A livello europeo il Paese che a livello di contagi desta maggiori preoccupazioni è la Spagna con ben 439.286 casi, mentre in relazione ai decessi il Regno Unito con 41.585 morti.

La situazione in Italia

In Italia il quadro epidemiologico inizia a destare nuovamente preoccupazione, anche se i numeri rispetto alla situazione globale sono di molto più contenuti. Nella giornata di ieri, il Ministero della Salute ha reso noto che il numero totale dei contagi dall’inizio dell’emergenza era salito a 266.853 e che i soggetti attualmente positivi erano 23.156 con un aumento in 24 ore di 121 unità. Numeri neanche lontanamente paragonabili a quelli di altri Stati.

Leggi anche —> Coronavirus, il bollettino del 29 agosto: i dati dell’epidemia


Johns Hopkins University

La pandemia continua, dunque, ad attanagliare il Pianeta nella sua stretta morsa. L’intera comunità globale attende, dunque, quello che la comunità scientifica ritiene l’unica soluzione contro questo “nemico invisibile”: il vaccino.

Se vuoi essere sempre informato in tempo reale, seguici sulle nostre pagine FacebookInstagram e Twitter.

M.S.