Si tuffa in acqua per soccorrere due bambini: ragazzo 34enne muore annegato

Un ragazzo di 34 anni è morto annegato a Ceriale, in provincia di Savona, nel tentativo di salvare la vita a due bambini in difficoltà tra le onde.

carlotta decesso
Ambulanza (Getty Images)

Dramma a Ceriale, comune in provincia di Savona, dove un ragazzo di 34 anni è deceduto nella mattinata di ieri. La vittima, Davide Aloia di Villanova Monferrato, ma residente a Ceriale, secondo una prima ricostruzione, mentre si trovava in uno stabilimento balneare si sarebbe tuffato in acqua per cercare di soccorrere due bambini in difficoltà tra le onde. Immediatamente sono intervenuti i bagnini dello stabilimento che sono riusciti a riportare a riva i bimbi ed il ragazzo. Purtroppo, nonostante i tentativi di rianimazione dei bagnini e del personale medico, giunto sul posto, per Davide non c’è stato nulla da fare. Intervenuti per gli accertamenti del caso anche gli uomini della Guardia Costiera che si stanno occupando delle indagini.

Leggi anche —> San Benedetto del Tronto, è giallo su un cadavere trovato in mare

Savona, si tuffa in acqua per salvare due bambini: ragazzo 34enne muore annegato

Guardia Costiera
Guardia Costiera (Getty Images)

Aveva provato a salvare due bambini in difficoltà tra le onde del mare, ma purtroppo è deceduto. Questo il tragico destino toccato ad un ragazzo di 34 anni, morto annegato nella mattinata di ieri, domenica 30 agosto, a Ceriale, in provincia di Savona. A perdere la vita Davide Aloia, 34enne originario di Villanova Monferrato, ma residente da circa un anno nel comune del savonese. Stando a quanto ricostruito sino ad ora, come riferisce la redazione di Igv, Davide si trovava presso uno stabilimento all’altezza dei Bagni San Sebastiano. Il giovane si sarebbe lanciato in acqua dopo essersi accorto di due bambini che erano in difficoltà per via delle forti correnti, circostanza che aveva condotto il personale dello stabilimento ad issare la bandiera rossa.

In acqua, in soccorso dei bimbi, si sono tuffati immediatamente i bagnini che sono riusciti a portare a riva i tre, ma Davide era privo di sensi. I bagnini hanno, dunque, provveduto alle manovre di rianimazioni, poi proseguite dal personale medico del 118 che nel frattempo era giunto sul posto. Nonostante i vari tentativi di salvargli la vita, i medici non hanno potuto far altro che constatare il decesso del 34enne.

Leggi anche —> Incidente nella notte, famiglia distrutta: due morti e due feriti, tra cui un bambino

Auto contro muro morte due persone
(foto dal web)

Presso lo stabilimento è intervenuta anche la Guardia Costiera che, come riferisce Igv, si sta occupando delle indagini ed ha provveduto agli accertamenti del caso per ricostruire quanto accaduto. Adesso l’autorità giudiziaria dovrà stabilire se disporre o meno l’esame autoptico sulla salma.

Se vuoi essere sempre informato in tempo reale, seguici sulle nostre pagine FacebookInstagram e Twitter.