Los Angeles: afroamericano colpito ed ucciso dalla polizia

Si conclude con la morte l’inseguimento, da parte della polizia di Los Angeles, di un afroamericano: è protesta

afroamericano
(Getty Images)

Continua ad alimentarsi la protesta negli Usa, da parte della popolazione afroamericana: questa volta, la vittima rivendicata è un afroamericano ucciso in una sparatoria alla fine di un inseguimento.

A Westmont, periferia a sud della città, si è radunata una folla per protestare contro l’ennesima vittima e l’odio razziale da cui deriva. Una circostanza che alimenta ulteriormente il risentimento della popolazione afroamericana che si sente vittima di una società che dimostra particolare durezza nei suoi confronti.

Dopo il caso di George Floyd, infatti, si sono aggiunti altri episodi di particolare crudezza che hanno favorito la diffusione di manifestazioni e proteste contro le forze dell’ordine e contribuito ad alimentare disordini.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> MALTEMPO, SORELLE MORTE IN CAMPEGGIO: LE MOSSE DEI PERITI

Usa: nuove proteste per la morte di un afroamericano a Los Angeles

afroamericano
(Getty Images)

Secondo quanto hanno riferito i poliziotti la sparatoria ha preso avvio dopo un inseguimento. L’uomo, sulla bicicletta, sarebbe stato fermato per un controllo ma, alla vista delle forze dell’ordine, si sarebbe dato alla fuga. La situazione si sarebbe aggravata quando, una volta bloccato, l’uomo avrebbe preso a pugni uno dei due poliziotti e avrebbe lasciato cadere alcuni indumenti.

La polizia avrebbe cominciato a sparare perché si sarebbe accorta della presenza di una pistola negli indumenti lasciati cadere; una serie di colpi sarebbe stata fatale per il ventinovenne identificato come Dijon Kizzee.

afroamericano
(Getty Images)

Le proteste da parte della popolazione afroamericana si aggiungono a quelle, ancora non spente, di casi analoghi precedenti. Il tutto acutizzato da una situazione di grave disparità sociale, documentata e confermata anche da vari report pubblicati negli Stati Uniti. Emergerebbe, infatti, che un afroamericano avrebbe probabilità di essere ucciso dalla polizia più di tre volte superiore rispetto a un bianco e che, ben il 99% degli agenti accusati di questi episodi, non riporta condanne.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>>  PERDE IL CONTROLLO DELLA MOTO E FINISCE SULL’ASFALTO: MUORE GIOVANE STUDENTE