Striscia La Notizia saluta Philippe Daverio: “Te ne saremo sempre grati”

Lutto a Striscia la Notizia, il tg satirico piange la scomparsa del collega Phillipe Daverio. “Te ne saremo sempre grati”, questo il saluto rivolto allo storico d’arte.

La notizia della morte di Phillipe Daverio, l’amato storico d’arte che si è spento stanotte all’età di 70 anni, ha davvero scosso tutti e soprattutto chi lo conosceva personalmente come la redazione di Striscia la Notizia. Daverio collaborava con il tg satirico occupandosi della rubrica dedicata all’arte e alle ricchezze del territorio, “Muagg – Il museo aggratis” in cui svelava aneddoti sui luoghi più belli d’Italia e d’Europa visitabili gratuitamente.

Philippe Daverio aveva un tumore da tempo ma non l’aveva detto a nessuno ed ha voluto continuare a lavorare fino alla fine, immergendosi nel mondo dell’arte da lui sempre amato. Sulla propria pagina Instagram, Striscia la Notizia vuole omaggiare Daverio, forti le parole di commozione “Te ne saremo sempre grati. Ciao Philippe”

LEGGI ANCHE –> Vaccino, gli Usa corrono da soli: fuori dalla sfida globale

L’ultimo servizio di Philippe Daverio, a meno di 24 ore dalla scomparsa

Proprio sul profilo social, Striscia la Notizia aveva condiviso il servizio di Daverio un giorno fa, poco prima della scomparsa di Daverio. Il servizio era dedicato alle bellezze italiane tra i quali la Gioconda nonché alle curiosità dell’Opera di Parigi. Daverio spiegava ai suoi spettatori il modo per visitare virtualmente i più grandi musei.

LEGGI ANCHE –> Ghiacciaio della Marmolada: le previsioni sullo scioglimento

Ezio Greggio, volto storico di Striscia La Notizia, saluta Philippe Daverio postando una foto di Philippe Daverio durante uno dei suoi numerosi servizi dedicati alla sua passione, l’arte. Rubriche curate nei dettagli, apprezzate e seguite. Ezio Greggio porge infine le sue sentite condoglianze alla famiglia e afferma: “Ci mancherà”.

Se vuoi essere sempre informato in tempo reale, seguici anche sulle nostre pagine Facebook, Instagram e Twitter.