Cristina Parodi diventa stilista. Gli abiti però costano una fortuna. Polemica

Cristina Parodi. La popolare giornalista televisiva si reinventa e crea un marchio di moda per signore ‘bene’. Polemica sul web per i prezzi da capogiro

cristina parodi
cristina parodi (getty images)

Non si sa se l’assenza dalla televisione sia stata una causa o una conseguenza, sta di fatto che Cristina Parodi ha riservato tutte le sue energie per un altro ambizioso progetto che le sta portando soddisfazioni e non solo.

La nota giornalista alessandrina, trapiantata a Bergamo da diversi anni, si è data infatti alla moda reinventandosi stilista. Insieme all’amica Daniela Palazzi, appassionata di arte e interior design, ha creato il marchio che porta le prime lettere dei loro nomi: Crida.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Vestiti semplici, eleganti, fatti per le signore che non vogliono rinunciare allo stile insieme alla comodità. Crida è un brand che presenta abiti con grandi lunghezze, niente cerniere, adattabili a diverse fisicità. E’ un marcho sostenibile, fatto a km 0, strizza l’occhio alla città di Bergamo come simbolo di rinascita dopo il periodo di pandemia e crisi che stiamo ancora affrontando.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Sulla pagina della Parodi si legge al riguardo: “Crediamo nel made in Italy , nei tessuti naturali , negli abiti che ti fanno stare bene e che restano più di una stagione nell’armadio. Crediamo nella bellezza delle donne , nelle loro differenze , nella gioia di indossare un vestito di seta dalla mattina a alla sera . Crediamo nella natura e la proteggiamo usando unicamente materiali sostenibili . Crediamo nella forza delle ragazze , nei loro sogni e nel futuro di una moda che sta bene nell’orto come il frutto di una buona terra . La nostra.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Regina Elisabetta: lo chef svela il menu giornaliero della sovrana

Cristina Parodi e quella moda (non) per tutti