Elisa Fuksas a Venezia 77: “Ho filmato la mia vita in lockdown con il cancro”

La regista Elisa Fuksas presenta alla Mostra del Cinema di Venezia il suo film “iSola”: il video-diario girato con il telefono durante il periodo di lockdown

Elisa Fuksas
Elisa Fuksas (foto dal web)

Si intitola “iSola” il film della regista Elisa Fuksas presentato alla Mostra di Venezia nella sezione non competitiva di Notti Veneziane alle Giornate degli Autori. Un progetto diverso, che porta sullo schermo una testimonianza reale: la sua. Nei primi mesi dell’anno Elisa Fuksas scoprì di avere un nodulo maligno alla tiroide, poi l’inizio del lockdown a causa della pandemia. Dopo essersi vista rimandare la delicata operazione, la regista si è ritrovata chiusa nella sua casa di Roma, ad affrontare una situazione più grande di lei con la sola compagnia del suo cane. In quel momento è nata l’idea, casuale, di iniziare a riprendere la propria quotidianità, le proprie emozioni, gli alti e bassi, mostrare la verità. Da qui nasce “iSola”.

LEGGI ANCHE -> Venezia 77, il Covid non ferma la Mostra del Cinema: le regole e gli ospiti

Un video-diario documentato con il telefono

Elisa Fuksas
Elisa Fuksas (foto dal web)

Quando ho iniziato a riprendere quello che succedeva a me e intorno a me, non pensavo di farne un film“, racconta Elisa Fuksas, “non nasce come tale, ma come antidoto a un problema. Alla mia paura. Di stare male, del virus, di stare sola“. Finché decise di mandare alcuni video registrati con il telefono alla sua migliore amica, Natalie Cristiani, che si occupa di montaggio. “Le ho chiesto di vedere se potesse uscirne qualcosa, mi serviva il consiglio di qualcuno che mi conoscesse bene“, e il risultato che ne uscì la spinse a continuare.

LEGGI ANCHE -> Venezia 77, Favino polemico su Salvini: il motivo

Un progetto diverso rispetto ai film che è stata abituata a girare, questa volta era infatti regista e interprete di se stessa. Ma non sente di aver raccontato la sua vita, quanto un sentimento di base che ha accomunato tante persone. “Stavolta la troupe era composta solo da me, è come se avessi girato un film senza tempo, di cui tutti eravamo parte“, ha dichiarato.

Elisa Fuksas
Elisa Fuksas (foto dal web)

Il film è stato prodotto da Indiana con Raicinema e dopo essere stato presentato alla Mostra del Cinema di Venezia non ha attualmente una distribuzione. Ma Fuksas è fiduciosa: “Sono certa che troverà la sua strada“.

Se vuoi essere sempre informato in tempo reale, seguici anche sulle nostre pagine Facebook, Instagram e Twitter