Alexandra Zarini, nipote di Gucci, lancia pesanti accuse contro il patrigno

Alexandra Zarini, nipote di Aldo Gucci denuncia il patrigno: “Mi ha molestata per anni e mia madre era complice”. Gli abusi sarebbero andati avanti anni

Alexandra Zarini (foto dal web)
Alexandra Zarini (foto dal web)

Le accuse da parte di Alexandra Zarini, nipote di Aldo Gucci, sicuramente faranno eco per molto tempo nel mondo del settore moda e quello del grande marchio di famiglia. La 35enne ha infatti accusato il patrigno Joseph Ruffalo di averla abusata sessualmente per anni e ha puntato il dito anche contro la madre, Patricia Gucci, e la nonna, Bruna Palombo, che sarebbero rimaste in silenzio nascondendo la cosa.

A raccontare la vicenda è il quotidiano New York Times, che è riuscito ad ottenere la denuncia depositata da Alexandra in tribunale e ne ha pubblicato alcuni stralci sulle proprie pagine.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Coronavirus, il bollettino dell’11 settembre: 10 nuovi decessi

La donna nel 2019 ha trovato il coraggio di denunciare quanto subito per mano di Joseph Ruffalo, secondo marito di sua madre, nonché produttore musicale ed ex manager di Prince, dopo aver scoperto che lui faceva volontariato all’ospedale pediatrico di Los Angeles. Alexandra ha rivelato: “Non voglio che questo accada a mio figlio o ad altri bambini”. La madre e la nonna invece “hanno cercato di evitare, a tutti i costi, quello che capivano sarebbe stato uno scandalo che avrebbe potuto offuscare il nome Gucci e potenzialmente costare loro milioni di dollari“.

Patricia Gucci ha negato di aver retto il gioco a Ruffalo

Gucci (foto dal web)
Gucci (foto dal web)

Alexandra ha raccontato che tutto è cominciato quando aveva sei anni e il produttore musicale cominciò a toccarla nelle parti intime. Quell’inferno terminò solo all’età di 22 anni. “Quando aveva circa 16 anni sua nonna le chiese se Ruffalo la stesse molestando: la nipote ha risposto di sì, e la donna le ha detto di mantenere il segreto”. Questo è quanto si legge nei documenti che sono stati depositati presso la California Superior Court di Los Angeles.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Il virologo Crisanti: “Ci aspettiamo una crescita dei casi, ma situazione è gestibile”

Richard Crane, avvocato di Ruffalo, ha negato le accuse “con forza e in modo categorico”. Crane ha fatto sapere che durante il matrimonio tra Ruffalo e Patricia Gucci entrambi “erano molto preoccupati per la salute mentale di Alexandra e hanno preso provvedimenti per affrontare la sua instabilità, ma a quanto pare i loro sforzi sono falliti”.

Questa precisazione probabilmente in riferimento all’uso di cocaina che la stessa Zarini utilizzava in età giovanile e che l’ha portata in un centro di disintossicazione dopo le richieste della famiglia.

Alexandra Zarini (foto dal web)
Alexandra Zarini (foto dal web)

Patricia Gucci invece avrebbe confermato gli abusi ma negato di aver retto il gioco al marito: “Sono veramente dispiaciuta per il dolore che Joseph Ruffalo ha causato ad Alexandra. Quello che ha fatto non è scusabile e quando l’ho scoperto nel 2007 ho subito iniziato le pratiche di divorzio” ha detto la donna al New York Times. Attendiamo ora i risvolti di una vicenda che sarà su tutti i giornali ancora per molto tempo.

Se vuoi essere sempre informato in tempo reale, seguici sulle nostre pagine FacebookInstagram e Twitter