Netflix sotto accusa, perde utenti per il nuovo film: “Sessualizza i bambini”

Netflix sotto accusa, perde utenti per il nuovo film: “Sessualizza i bambini”. La piattaforma di streaming è finita nel mirino per la nuova pellicola pubblicata

Netflix
Netflix – Unsplash

Netflix è finito nel mirino dei social per il ballo “Cuties”, infatti su Twitter è scivolato subito in tendenza “CancelNetflix” per il film che è stato messo sulla piattaforma di streaming più famosa del mondo. Scene di balli sensuali con ragazzine di 11 anni in uno show per maggiorenni, Cuties ha scatenato tantissime polemiche. La compagnia ha perso 9 miliardi in borsa in un giorno solo. Tutti sono contro Netflix da diverse ore, da quando la nuova serie è stata lanciata con un riconoscimento al Sundance Film Festival – il World Cinema Dramatic Directing Award. Le recensioni entusiaste aspettavano una reazione positiva da parte del pubblico.

LEGGI ANCHE -> Can Yaman ricoverato in ospedale a causa di DayDreamer

Netflix nel mirino delle polemiche per il film “Cuties”: gli utenti chiedono la cancellazione

View this post on Instagram

After releasing teaser posters of the new film “Cuties,” Netflix received major backlash from audiences, specifically parents, having over 150,000 people sign a petition for its removal on the streaming service. The new movie is about a young Muslim girl struggles between following her traditional religious values and the emerging modern internet culture. What are your thoughts on this new controversial film? Do you think it should be removed off of Netflix? #cuties #netflixcuties #cutiesfilm #netflix #netflixmovie #netflixmovies #streamingservice #movie #controversy #film #frenchfilm #sundancefilmfestival #moviereviews #entertainment #videos #entertainmentnews #hollywood #actress #actors

A post shared by The Garnette Report (@thegarnettereport) on

Si tratta di una commedia francese, scritta e diretta dalla franco-senegalese Maimouna Doucouré al debutto della regia. La storia racconta di Amy, una bambina di 11 anni senegalese che si unisce alla scuola di danza della scuola soprannominata “cuties”. Qui prende confidenza con la sua femminilità ed entra in conflitto con una famiglia dai valori tradizionali. Non è la storia da aver scatenato le polemiche ma la locandina sessualizzata per il mercato internazionale, con le bambine in pose provocanti.

LEGGI ANCHE -> Can Yaman ricoverato in ospedale a causa di DayDreamer

 

Netflix (GettyImages)
Netflix (GettyImages)

“Incentiva la pedofilia” scrivono gli utenti su Twitter, delusi dalle foto e dai video che sono usciti per promuovere il film, dove le bambine fanno balli provocanti.

Se vuoi essere sempre informato in tempo reale sulle nostre notizie di gossip, curiosità, cronaca, televisione, spettacolo e tanto altro, seguici anche sulle nostre pagine FacebookInstagram e Twitter