Allerta alimentare, ritirato dal mercato prodotto affumicato: “grave rischio”

Il Ministero della Salute ha diramato un’allerta alimentare per un prodotto affumicato per presenza di Listeria. Prestate attenzione se lo avete acquistato

I super chiuderanno prima ma è una buona idea?
Supermercato (foto Pixabay)

Il Ministero della Salute ha diramato un’allerta alimentare per presenza di Listeria in un lotto di Salmone affumicato. È un alimento con scadenza a medio termine quindi dovete fare attenzione se lo avete già comprato. Sarà opportuno controllare la credenza di casa in modo da verificare di non avere comprato proprio il prodotto richiamato. Si tratta di un lotto di salmone affumicato norvegese. Di seguito la scheda del prodotto reperibile sul sito del Ministero della Salute:

Nome prodotto: Salmone norvegese affumicato
Marchio: Unes
Ragione sociale Osa: Unex Maxi S.P.A. Viale dell’Indusrtia SNC – 20090 Vimodrone (Mi)
Lotto di produzione: SA75-22520
Marchio di identificazione: IT D6Z3T CE
Nome del produttore: Sicily food Srl
Sede dello stabilimento: Via Miniera Mintini SNC – 92921 Aragona (Ag)
Data di scadenza: 22/09/2020
Confezione: da 100 grammi
Motivo del richiamo: Presenza di Listeria Monocytogenes

LEGGI ANCHE -> Allerta alimentare: ritirato prodotto surgelato per rischio Salmonella

Allerta alimentare: Cosa fare se si è acquistato il prodotto

Coronavirus nel salmone esperto scagiona non lui responsabile
(Immagine di repertorio – Getty Images)

Il Ministero della Salute invita tutti a verificare se in casa ci sia questo salmone affumicato. Oltre a consigliare di non mangiarlo, si raccomanda di andare presso il supermercato o il punto vendita dove si è acquistato il prodotto in modo da avere un rimborso o un cambio con un altro articolo dello stesso valore.

LEGGI ANCHE -> Allerta alimentare : rischio salmonella. Il ministro lo ritira dal mercato

salmone affumicato
salmone affumicato (foto dal web)

Mentre se per caso si è già consumato il suddetto salmone affumicato norvegese del marchio Unes, il consiglio è di rivolgersi al proprio medico di fiducia per capire se si dovrà agire o meno con una cura.

Se vuoi essere sempre informato in tempo reale, seguici sulle nostre pagine FacebookInstagram e Twitter