Netflix nella bufera: boicottaggio e crollo in borsa. Sotto accusa per ‘Cuties’

Netflix. La piattaforma di streaming online crolla in borsa e subisce una campagna di boicotaggio a causa del film ‘Cuties’

Netflix
Netflix – Unsplash

Il colosso di streaming online Netflix ci ha abituati alla produzione di veri e propri capolavori destinati a diventare pietre miliari del cinema: I due papi, Storia di un matrimonio, Roma, Le nostre anime nella notte, Sulla mia pelle…

Senza contare poi le serie tv che stanno spopolando e tenendo incollati agli schermi gli utenti per stagioni e stagioni.

Purtroppo però, la piattaforma digitale più seguita al mondo, deve affrontare adesso un intoppo dovuto alla produzione del film Cuties.

Cuties è la traduzione letterale della parole ‘carine’ (in originale “mignonnes”) ed è una pellicola di genere commedia diretta dalla regista franco-senegalese Maimouna Doucouré, al suo debutto. La trama parla delle vicende della piccola Amy, 11enne senegalese. La ragazzina prende parte ad una scuola di danza. In questo ambito scopre la sua femminilità e si scontra con una famiglia dai forti valori tradizionali musulmani.

Leggi anche >>> KEVIN SPACEY, NUOVE ACCUSE DI MOLESTIE SESSUALI. “AVEVAMO SOLO 14 ANNI”

Netflix, arriva la risposta alle accuse da parte del colosso streaming