Il Buon Appetito a tavola è fuori dagli schemi del galateo

Sedersi a tavole e pronunciare “Buon Appetito” prima di raccogliere il cibo nel piatto non è d’usanza del buon galateo: vediamo perchè

Happy senior businessman talking to his female colleague on a lunch in a restaurant.

Quante volte ci capita di stare seduti a tavola per aspettare il pranzo giornaliero e condividere il pasto con i presenti al banchetto? Ebbene ogni qualvolta che ci si ritrova seduti in compagnia di parenti o amici, in procinto di afferrare la prima “forchettata” di pasta o antipasto è di buona educazione seguire le regole del galateo.

Noi italiani siamo abituati a pronunciare un’affermazione che per chiunque risulta idonea al corretto comportamento. Si parla di educazione, come quando si saluta una persona per strada e “scappa” il consueto “buongiorno” o un “buonasera”.

Gerarchie e precedenze nei saluti - Maison Galateo

Tutto nella norma secondo le apparenze, ma il contesto per cui si va incontro a determinati comportamenti è tutt’altro che conforme ai principi che siamo soliti adottare quando si è in compagnia.

Secondo il galateo, il tempo prima o poi non sarà dalla parte del giusto “simulato”: non darebbe alcun effetto benefico ai fini di un rapporto di coppia o amicizia.

LEGGI ANCHE —–> Zodiaco, quali sono i segni più orgogliosi di tutti

Come deve essere interpretato un momento di convivialità? La storia lo insegna