Il Ministero richiama alcuni lotti di mitili: rischio Escherichia Coli

Nuova allerta del Ministero della Salute, lotto di cozze provenienti dall’estero ritirato dal mercato, possibile rischio Escherichia Coli

Cozze ritirate dal mercato (foto dal web)
Cozze ritirate dal mercato (foto dal web)

Nuova allerta del Ministero della Salute per alcuni lotti di Cozze contaminate e subito ritirate dal mercato. Il richiamo è avvenuto per un possibile rischio microbiologico tanto che il Ministero ha lanciato un’allerta alimentare nell’apposita sezione del proprio sito web. Oggetto delle verifiche sono alcune cozze pelose vive (Modiolus barbatus) provenienti dalla Grecia, risultate contaminate dal batterio dell’Escherichia Coli.

LEGGI ANCHE -> Maltempo, nubifragio sulla provincia di Catania: disagi e allagamenti

La notizia è stata diffusa dal RASFF (Food and Feed Safety Alerts) il sistema di allerta europeo rapido per la sicurezza alimentare con la notifica 2020.3687 del 10/09/2020.

L’Escherichia Coli è un batterio pericoloso che provoca intossicazione, presente nelle acque inquinate da feci e nello specifico l’allarme, indica il contaminante presente in valori oltre i limiti di legge consentiti (17000-3300 MPN/100g).

Escherichia Coli (foto dal web)
Escherichia Coli (foto dal web)

Le cozze contaminate provenienti dalla Grecia potrebbero essere già state commercializzate sul territorio nazionale tramite piccoli punti vendita, pescherie e mercati rionali, oltre che in alcuni siti della grande distribuzione. Le operazioni di ritiro però sono già iniziate.

Se vuoi essere sempre informato in tempo reale, seguici sulle nostre pagine FacebookInstagram e Twitter.