Napoli, Milik sempre più giallorosso e l’indizio su Koulibaly

Verso l’accordo tra Napoli e Roma che trattano sulla formula “solo cash”. Intanto nell’ultima amichevole la fascia non è andata al senegalese

Koulibaly – foto dal web

Si va verso uno sblocco della situazione che riguarda Arek Milik. Eliminato Under dalla trattativa, che ormai non fa più al caso del Napoli viste le eccessive richieste d’ingaggio dell’agente Ramadani. Napoli e Roma trattano soltanto per denaro contante. Si balla tra i 20 e i 25 milioni, non oltre. La Roma non intende spendere troppo per un calciatore che tra 9 mesi potrebbe tesserare a parametro zero, il Napoli non vuole dal canto suo farsi prendere dalla gola, ma qualcosa dovrà pur mollare a causa della scadenza vicina. In questa settimana si dovrebbe trovare la quadra in vista poi dell’ultima curva che porta alla chiusura del mercato.

Leggi anche > Napoli, la secca smentita

Napoli, il doppio indizio

foto dal web

Under quindi non è più nei piani del Napoli mentre potrebbe esserlo ancora Koulibaly. Il City deve rilanciare se lo vuole e De Laurentiis non scende sotto i 70 milioni per alcun motivo. Intanto c’è stato un indizio, che può voler dire tanto o nulla. Nell’ultima amichevole, con Insigne partito dalla panchina, la fascia di capitano non era sul braccio di Koulibaly, come da norma, ma su quello del portiere Meret. Un doppio indizio che vuole il senegalese lontano o molto vicino alla partenza e il portiere della Nazionale più titolare che riserva. Due indizi che non fanno una prova ma che danno l’idea di quel che si sta muovendo. Meret dovrebbe pian piano o definitivamente diventare il portiere del Napoli, Koulibaly dovrebbe passare al City, offerta permettendo.

Leggi anche > Napoli, braccio di ferro con Ramadani e mercato bloccato

De Laurentis (foto dal web)

E non è escluso che l’operazione del senegalese possa concludersi anche verso la fine di mercato. Se De Laurentiis riceverà sul finire del mercato l’offerta che lo soddisfa, l’operazione dovrebbe concludersi anche senza avere il tempo di chiudere l’innesto in entrata.

 

 

Se vuoi essere sempre informato in tempo reale, seguici anche su sulle nostre pagine Facebook, Instagram e Twitter