Cagliari. Cerca di parcheggiare l’auto e viene picchiato

È successo a Cagliari. Un uomo di quarant’anni ha chiesto a un gruppo di ragazzi di spostarsi per parcheggiare. La reazione è stata bestiale. 

Lungomare Cagliari
Lungomare Cagliari (Foto dal web)

Episodio violento in quel di Cagliari. Il capoluogo sardo ha fatto da sfondo a un avvenimento a dir poco sconcertante che ha come protagonisti un uomo di 40 anni e un gruppo di ragazzini 18enni.

Lunedì sera al Poetto, davanti alla spiaggia dei cagliaritani e in prossimità di una pizzeria affollata, un automobilista è stato aggredito davanti agli occhi increduli di madre, moglie e figli.

parcheggio lungomare
parcheggio lungomare (foto dal web)

Avvicinatosi al posteggio, l’uomo a chiesto ai ragazzi di spostarsi per permettergli di parcheggiare. Prima il battibecco, poi l’aggressione. Per prima cosa la banda di vandali ha distrutto lo specchietto retrovisore dell’auto. Dopodiché, servendosi di una pietra, i giovani hanno sfondato un vetro dell’auto.

A nulla sono valse le urla dei familiari della vittima: il gruppo ha iniziato a picchiare selvaggiamente l’uomo con bastonate, calci e pugni, inveendo contro di lui nonostante fosse ormai a terra privo di sensi.

Leggi anche ->Perde il controllo della moto e si schianta contro una rotonda: muore imprenditore 43enne

Cagliari: tragedia scampata per un soffio

Carabinieri (Getty Images)
Carabinieri (Getty Images)

La tragedia è stata scampata grazie all’intervento di un senegalese e di un venditore di panini che hanno fermato i ragazzi e chiamato i soccorsi.

La vittima è stata immediatamente trasportata al Brotzu: dopo il periodo di osservazione se l’è cavata con sette giorni di prognosi. Nel frattempo i carabinieri di Cagliari stanno cercando di far luce sull’accaduto per ricostruire i fatti.

Un nuovo episodio di violenza e brutalità, l’ennesimo dopo la serie di tragedie che stanno affollando le pagine dei giornali nazionali.

Leggi anche -> Marco Vannini, la richiesta di condanna ai Ciontoli del PG

Se vuoi essere sempre informato in tempo reale, seguici sulle nostre pagine Facebook,Instagram e Twitter