Le novità sul bonus sociale presto in vigore

Dal 1° gennaio 2021 sarà in vigore la riforma del bonus sociale energia. La principale modifica riguarda la modalità di erogazione dell’aiuto.

Le novità sul bonus sociale presto in vigore
Pali di potenza (foto Pixabay)

Dal 1° gennaio 2021 l’agevolazione diventerà automatica e non sarà più necessario presentare la relativa richiesta.

Infatti, in base a quanto stabilito dal Decreto Legge, approvato lo scorso 17 dicembre, dal 1° gennaio lo strumento diventerà automatico e potenziali beneficiari non dovranno più presentare alcuna istanza di ammissione per ottenere lo sconto.

La misura, infatti, varia in base al numero dei componenti della famiglia oltre che dei redditi percepiti.

Si attende invece un apposito decreto al fine di rendere operativo anche un analogo bonus sociale anche per la Tari.

Può interessarti anche —> Bonus facciate: esclusa la tinteggiatura di persiane e scuri

I requisiti per il bonus sociale energia

Le novità sul bonus sociale presto in vigore
Lampadina (foto Pixabay)

Per avere diritto al bonus sociale energia è, come detto, necessario possedere alcuni requisiti reddituali ma non solo.

Hanno infatti diritto al bonus tutti i clienti domestici intestatari di un contratto di fornitura appartenenti a un nucleo familiare con indicatore ISEE non superiore a 8.265 euro, oppure a un nucleo familiare con almeno 4 figli a carico (famiglia numerosa) e indicatore ISEE non superiore a 20.000 euro.

Infine, ne hanno diritto anche i clienti domestici intestatari di un contratto di fornitura appartenenti a un nucleo familiare titolare di Reddito di cittadinanza o Pensione di cittadinanza.

I titolari di reddito di cittadinanza hanno dritto al bonus luce e gas anche se l’Isee supera gli 8.265 euro, mentre hanno diritto allo sconto sulla bolletta dell’acqua solo se l’Isee si colloca entro la soglia di 8.265 euro.

Inoltre, il valore del bonus dipende dal numero di componenti della famiglia anagrafica.

Per l’anno 2020 il nucleo di 1 o 2 persone ha diritto a 125euro di sconto.
Il nucleo famigliare di 3 o 4 componenti ha diritto a un bonus di 148euro.
Infine, oltre i 4 componenti, la misura ammonta a 173euro.

Leggi anche —> Bonus prima casa: prorogati i termini per le agevolazioni fiscali

Le novità sul bonus sociale presto in vigore
Gas (foto Pixabay)

L’importo del bonus viene scontato direttamente sulla bolletta elettrica.

Tuttavia, lo sconto non è erogato in un’unica soluzione, ma suddiviso nelle diverse bollette corrispondenti ai consumi dei 12 mesi successivi alla presentazione della domanda.

Se vuoi essere sempre informato in tempo reale, seguici sulle nostre pagine FacebookInstagram e Twitter.