Claudio Amendola, la confessione choc: “Mi sono salvato solo grazie a mia moglie”

Claudio Amendola ha raccontato che ebbe un infarto durante le riprese di “Nero a metà” e si salvò grazie a Francesca Neri che lo portò subito in ospedale

Claudio Amendola (GettyImages)
Claudio Amendola (GettyImages)

È accaduto nel 2018 durante le riprese della serie tv “Nero a metà”, e a raccontarlo è stato proprio l’attore romano Claudio Amendola, in un’intervista a Di Più Tv. L’attore, rientrato a casa, ha iniziato ad accusare strani dolori al petto, per poi avere difficoltà respiratorie. Fortunatamente in casa con lui c’era la moglie Francesca Neri che prontamente lo ha portato in ospedale.

L’attore è stato colpito da un piccolo infarto, nel periodo delle riprese della prima stagione di “Nero a metà”. “Appena mi hanno visto, i medici di cardiochirurgia non hanno perso un secondo. Mi hanno fatto subito un elettrocardiogramma e poi mi hanno trasferito di corsa nella sala rossa”.

LEGGI ANCHE -> Federica Pellegrini, grintosa e sensuale per “Donna Moderna” – FOTO

L’attore ha spiegato che si è trattato di un piccolo infarto e non si è resa necessaria alcuna operazione al cuore, anche se è stato ricoverato una settimana per accertamenti. L’episodio è però stato visto come monito da parte di Claudio che da quel momento ha iniziato a mangiare meglio, praticare un po’ di sport e, soprattutto, smettere di fumare.

"Nero a metà 2" (foto dal web)
“Nero a metà2” (foto dal web)

Nero a metà 2” dopo l’amatissima prima stagione è ripartito il 10 settembre, con sei nuovi episodi e colpi di scena inaspettati.

Se vuoi essere sempre informato in tempo reale, seguici anche sulle nostre pagine Facebook, Instagram e Twitter