Michele Bravi “troppo magro”, l’allarme del web: il cantante rompe il silenzio

Michele Bravi “troppo magro”, l’allarme del web: il cantante rompe il silenzio. “Serve più sensibilità nello scrivere messaggi come questi”

Incidente Michele Bravi cantante patteggia omicidio stradale
(foto dal web)

Il body shaming è una realtà e fa male. Non solo a chi è troppo “grasso” e se lo sente dire, ma anche chi al contrario perde peso e si sente dire di essere dimagrito troppo e in maniera preoccupante. L’aspetto fisico di una persona è qualcosa che non ci riguarda e fare domande, in ogni caso, è qualcosa di indelicato e che non lascia indifferente la persona che c’è dall’altra parte. Michele Bravi, infatti, ha risposto ad una domanda come questa sul suo profilo Instagram: “Sei troppo magro ultimamente. Stai mangiando?”. E non poteva rispondere in maniera migliore.

LEGGI ANCHE –> Michelle Hunziker | la pettinatura che sconvolge Instagram | FOTO

Michele Bravi “troppo magro”, il web lancia l’allarme e lui risponde: “Fate attenzione a scrivere questi messaggi”

Incidente Michele Bravi cantante patteggia omicidio stradale
(foto dal web)

Credo che serva un po’ più di sensibilità e attenzione nello scrivere questi messaggi. Il corpo è un luogo di intimità che va saputo rispettare e proteggere individualmente. Le parole sbagliate davanti a una sensibilità fragile possono essere pericolosissime. Nessuno ha l’obbligo di dover giustificare il proprio corpo ma tutti hanno l’opportunità di rispettarlo reciprocamente. Spero di aver risposto“.

LEGGI ANCHE –> Antonella Clerici figlia | il post tenerissimo per Maelle e la scuola | FOTO

Michele Bravi
Michele Bravi (foto dal web)

La risposta del cantante è diventata subito virale e in molti lo hanno ringraziato per questo messaggio che ha mandato. “Bravo Michele. Nessuno dovrebbe mai far notare a qualcuno di essere ingrassato o dimagrito, sono cose private e non va assolutamente fatto”.

Se vuoi essere sempre informato in tempo reale sulle nostre notizie di gossip, televisione, musica, spettacolo, cronaca, casi, cronaca nera e tanto altro, seguici sulle nostre pagine FacebookInstagram e Twitter.