Morire per una foto: la fine tragica di due giovani ragazze

Morire per una foto. Due ragazze brasiliane sono andate incontro ad una fine assurda. Le dinamiche della loro morte sono incredibili

Morire per una foto
Selfie – Unsplash

Si può morire per una foto ? A quanto pare si. La fine tragica che ha coinvolto due ragazze brasiliane lo dimostra. A perdere la vita sono state Bruna Velasquez, 18 anni, e Monique Medeiros, 19.

Le due, amiche per la pelle, si trovavano in cima alla cascata di Salto Caveiras a Lages domenica 13 settembre. Il panorama bellissimo che avevano di fronte ai loro occhi ha ispirato una serie di scatti che sarebbero rimati come ricordo di una favolosa giornata passata insieme.

Le dinamiche hanno accertato che una delle due sarebbe scivolata mentre stava per scattarsi un selfie e l’altra l’avrebbe seguita nel disperato tentativo di salvarla. Un volo di 30 metri che non ha lasciato scampo.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE—>Allarme Salmonella, disposto l’immediato ritiro dai supermercati

Morire per una foto
Bruna Velasquez Monique Medeiros – foto dal web

Bruna Velasquez è stata dichiarata morta sul posto dai soccorsi arrivati tempestivamente. Monique Medeiros, invece, era ancora in vita quando ha raggiunto l’ospedale. Purtroppo è lì che si è spenta anche lei, perdendo la sua battaglia più importante: il trauma cranico era troppo grave.

A quanto pare le ragazze si sarebbero avventurate in un luogo interdetto ai visitatori. I funerali si sono già svolti presso la chiesa principale della loro città natale, Lages.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE—>Usa, ora è il turno dell’uragano Sally: previsioni devastanti

Morire per una foto
Ultima foto – foto dal web

E’ stata raccolta la testimonianza di Dmitri Arruda, proprietario di un fast food dove lavorava Monique mentre si manteneva gli studi per diventare infermiera. “Quando è arrivata qui ha iniziato come cassiera, poi è passata alla gestione vera e propria del locale. Quando mi sono ammalato, lei non si è tirata indietro; in pratica ha gestito l’attività da sola.”

Se vuoi essere sempre informato in tempo reale , seguici anche su sulle nostre pagine Facebook, Instagram e Twitter