Dieci anni senza Sandra Mondaini (e Raimondo Vianello)

Sandra Mondaini e Raimondo Vianello, il ricordo di una vita insieme. “Ormai io se penso al mio passato, mi sembra di essere nata solo il giorno in cui l’ho conosciuto”

Sandra e Raimondo (GettyImages)
Sandra e Raimondo (GettyImages)

Sono passati dieci anni da quel 21 settembre 2010 in cui ci lasciava l’attrice Sandra Mondaini. Aveva 79 anni ed era malata da tempo. Solo cinque mesi prima, il 15 aprile 2010, era rimasta vedova del marito Raimondo Vianello, 52 anni di vita insieme, molta passata in tv mano nella mano sempre insieme.

Rimane un ricordo indelebile per molto lei visibilmente sofferente al funerale di Raimondo a Segrate che lancia un bacio alla bara e fa ciao con la mano. Sandra commosse l’opinione pubblica con affianco la famiglia filippina che la coppia aveva adottato, sconvolta dal dolore, seduta sulla sedia a rotelle su cui era costretta da anni. Sandra e Raimondo hanno adottato i coniugi filippini Magsino che, avevano a loro volta due figli, John Mark – italianizzato in Gianmarco e che, spesso, è apparso in alcuni episodi di Casa Vianello – e Raimond.

LEGGI ANCHE -> Emmy Awards 2020 | La lista dei vincitori della tv

Raimondo Vianello e Sandra Mondaini hanno formato per anni una delle coppie più solide del mondo dello spettacolo. Un sodalizio che li ha portati a lavorare insieme, dando vita a momenti divertenti che, ancora oggi, vengono ricordati con affetto dal pubblico.

È passata alla storia la frase di Sandra nei confronti del marito: “Ormai io se penso al mio passato, mi sembra di essere nata solo il giorno in cui l’ho conosciuto. Prima la mia vita non la ricordo più neanche”. La loro trasmissione più amata, la sitcom “Casa Vianello” andata in onda sui canali Mediaset per quasi vent’anni dal 17 gennaio 1988 al 27 maggio 2007 e che ha lanciato il celebre tormentone del “che barba, che noia” nel lettone matrimoniale.

Chi era Sandra Mondaini. Animo ribelle di “Casa Vianello” e “Sbirulino”

Sandra e Raimondo Foto dal web)
Sandra e Raimondo Foto dal web)

Nata il primo settembre del 1931, figlia di Giacinto Mondaini, Sandra diventa famosa già da piccolissima, quando il padre la fa comparire a soli sei mesi in una campagna di sensibilizzazione contro la tubercolosi. Giovanissima aiuta la famiglia lavorando come modella per la rivista “Mani di Fata”. Dopo alcune partecipazioni a teatro la svolta arriva nel 1955 quando viene chiamata da Erminio Macario che due anni prima l’aveva vista lavorare come ‘generica’ in uno dei primi programmi della tv italiana.

Nel 1958 Sandra incontra il giovane Raimondo Vianello, il quale quattro anni dopo diventerà suo marito e compagno di lavoro. Tra i personaggi interpretati senza il marito, uno di quelli più rimasti nell’immaginario collettivo è quello del clown “Sbirulino”, apprezzato non solamente dai bambini.

LEGGI ANCHE -> Claudia Gerini, serie di FOTO da sogno in costume, che fisico – FOTO 

Ma è la tv il suo habitat naturale: il primo grande successo arriva con un classico come “Canzonissima” (1961-62), dove interpreta il personaggio di Arabella. La coppia Vianello-Mondaini porta invece in scena negli anni Settanta in varietà, come “Sai che ti dico?” (1972), “Tante scuse” (1974), “Noi… no” (1977), “Io e la Befana” (1978), “Stasera niente di nuovo” (1981).

Sandra e Raimondo Foto dal web)
Sandra e Raimondo Foto dal web)

Dal 1982 Sandra e Raimondo passano alle reti Fininvest dove presentano numerosi varietà come “Attenti a quei due” (1982), “Zig Zag” (1983-86) e la trasmissione che porta il loro nome: “Sandra e Raimondo Show” (1987).

Se vuoi essere sempre informato in tempo reale, seguici sulle nostre pagine FacebookInstagram e Twitter