Emissioni nell’Ue, nel 2019 registrato un significativo calo rispetto all’anno precedente

L’Agenzia europea per l’ambiente, in un report provvisorio, ha reso noto che l’Unione Europe avrebbe registrato un drastico calo delle emissioni, il più grande mai registrato da 10 anni ad oggi.

Inquinamento
(Getty Images)

L’Agenzia europea per l’ambiente (Aea) ha reso noti i primi dati preliminari sulle emissioni registrate durante lo scorso anno. Dal report è emerso che le emissioni di gas serra nell’Unione Europea sono scese del 4% rispetto al 2018 e del 24% rispetto al 1990, che diviene il 26% se si include nella statistica il Regno Unito. Se le statistiche fossero confermate si tratterebbe della diminuzione più importante in 10 anni che andrebbe a superare di gran lunga l’obiettivo Ue di riduzione delle emissioni del 20% entro il 2020.

Leggi anche —> Emissioni inquinanti delle industrie: Italia tra i virtuosi della trasparenza

Emissioni, nel 2019 registrato un calo del 4% rispetto all’anno precedente: i dati dell’Aea

Città inquinamento coronavirus
(Getty Images)

Durante lo scorso anno le emissioni di gas serra nei paesi dell’Unione Europea sono diminuite del 4% rispetto al 2018 e del 24% (il 26% se nella statistica si include quelle relative al Regno Unito) rispetto al 1990. A confermarlo dati pubblicati dall’Agenzia europea per l’Ambiente. Un calo corposo che rappresenterebbe, qualora i numeri venissero confermati, la più grande diminuzione di emissione degli ultimi 10 anni. Non solo: rappresenterebbe anche il conseguimento degli obbiettivi che l’UE si era imposta i raggiungere entro il 2020.

Sono risultati importantissimi che rappresentano un vero cambio di rotta e filosofia. Un’inversione nelle fonti di energia, l’abbandono del carbonio appannaggio di fonti rinnovabili. L’Agenzia proprio sul punto rappresenta che questo rilevamento è la prova che ne prossimi 10 anni gli obbiettivi perseguibili saranno ancor più proficui. Nel 2050 l’Europa potrà addirittura puntare alla cosiddetta neutralità climatica.

Il Vecchio Continente risulta virtuoso anche in tema di emissioni di sostanze che deteriorano l’ozono. Lo scorso anno, per la settima volta consecutiva, l’Unione ha eliminato più sostanze dannose per l’ozono di quante ne abbia prodotto.

Leggi anche —> SheepToShipLIFE, il progetto europeo per ridurre le emissioni di gas serra

Inquinamento
(Getty Images)

Un risultato che fa, dunque, tirare un sospiro di sollievo per il presente e ben sperare per il futuro. Il report, qualora i suoi numeri venissero confermati consegnerebbe un dato estremamente importante. Cambiare, invertire le tendenze è possibile. Come anche aspirare ad obiettivi ancor più ambiziosi, ad esempio quello della neutralità climatica.

Se vuoi essere sempre informato in tempo reale, seguici anche sulle nostre pagine Facebook, Instagram e Twitter.

M.S.