Usa, ragazza 19enne uccisa da un amico: colpo di pistola partito per errore in casa

Una ragazza di 19 anni è morta dopo essere stata raggiunta da un colpo di pistola esploso per errore da un amico a Panama Beach City, in Florida (Usa).

Scena del crimine
(Getty Images)

Dramma negli Stati Uniti, dove una ragazza di 19 anni ha perso la vita dopo essere stata raggiunta da un colpo d’arma da fuoco. È accaduto nei giorni scorsi a Panama Beach City, in Florida. Secondo quanto ricostruito dagli inquirenti che si stanno occupando delle indagini, la vittima si trovava insieme ad alcuni amici in una casa, quando uno di questi le ha puntato una pistola e, per errore, le ha sparato colpendola al collo. A nulla sono serviti i tentativi di rianimazione dei paramedici giunti sul posto che hanno trasportato la giovane in ospedale, dove è deceduta poco dopo. Il ragazzo è stato arrestato dalla polizia e trasferito in carcere in attesa del processo.

Leggi anche —> Usa, bambina stuprata da tre fratelli: due sono stati arrestati, il terzo è ricercato

Usa, punta una pistola contro l’amica per gioco e spara: muore ragazza di soli 19 anni

Polizia Usa
(Getty Images)

Un gioco terminato in tragedia, con una ragazza di 19 anni ferita mortalmente da un colpo di pistola. Il dramma si è consumato nelle prime ore di lunedì 7 settembre a Panama Beach City, in Florida, negli Usa. Secondo quanto ricostruito dagli inquirenti, come riporta la redazione del tabloid britannico The Mirror e la stampa locale, la vittima, Victoria Tori” Lynn Busch si trovava in visita in Florida da alcuni amici quando è stata raggiunta da un colpo di pistola al collo. A puntare l’arma contro la giovane ed a far fuoco è stato un suo amico, il 24enne Spencer Chase Pruitt. Immediatamente i presenti hanno lanciato l’allarme, ma purtroppo per la 19enne non c’è stato nulla da fare. I paramedici giunti sul posto hanno prestato le prime cure alla ragazza che è stata trasportata in ospedale, dove poco dopo, nonostante i tentativi dei medici, ne è stato dichiarato il decesso.

Intervenuti sul posto anche gli agenti della polizia statunitense che hanno arrestato il 24enne, il quale si sarebbe giustificato con gli inquirenti spiegando che si era trattato di un tragico incidente. Pruitt, come riporta The Mirror, avrebbe affermato di aver puntato per gioco l’arma contro la vittima, ma non sapeva che questa fosse carica. Inoltre Pruitt avrebbe aggiunto di averlo fatto già altre volte e non era mai accaduto nulla.

Il 24enne dopo l’arresto è stato trasferito nel carcere della contea di Bay, in attesa di processo, con l’accusa di omicidio colposo.

Leggi anche —> Usa, cade dalla giostra di un parco durante un controllo: muore ragazzo 21enne

Polizia Stati Uniti
(Getty Images)

Per sostenere la famiglia nelle spese per il funerale, gli amici della vittima, che hanno descritto Tori come una ragazza solare ed energica, hanno creato una raccolta fondi sulla piattaforma GoFundMe. Ad oggi sono stati raccolti oltre 36mila dollari.

Se vuoi essere sempre informato in tempo reale, seguici anche sulle nostre pagine Facebook, Instagram e Twitter.