Ventotene, frana un costone: isolate 15 case e un hotel

Il cedimento del costone ha fatto crollare anche la strada che conduce a Capo dell’Arco lasciando isolate 15 abitazioni di Ventotene. Si teme un nuovo crollo

Frana nella notte sull’isola di Ventotene in località Moggio di Terra. Il costone ha fatto crollare la strada che conduce a Capo dell’Arco. 15 abitazioni, un albergo e un circolo velico sono rimasti completamente isolati.

Il Comune ha fatto trapelare immediatamente la notizia sulla propria pagina Facebook e fa sapere che da giorni i droni monitoravano la zona che ha subito la frana nella giornata di lunedì 21 settembre. Il sindaco Gerardo Santomauro è intervenuto sul posto subito dopo il fatto invitando i curiosi in barca ad allontanarsi dalla costa.

LEGGI ANCHE -> Gli assassini di Willy in carcere nelle celle, rischiano linciaggio

“Continua anche il costante lavoro della Capitaneria di Porto. Quest’ultima si è adoperata e si adopera per far allontanare e tenere lontane le imbarcazioni dalla zona”, informa il Comune.

Nel 2010 a Ventotene morirono due studentesse di 14 anni

Gli esperti avvertono i cittadini e i turisti in visita sull’isola di prestare massima attenzione. Nei prossimi giorni, infatti, è previsto un altro crollo, anche di consistenza maggiore rispetto al precedente. L’ultimo crollo sull’isola, composta da tufo e rocce vulcaniche, si è verificato a febbraio, in cui un costone di roccia è franato sul mare sulla spiaggia di Cala Nave.

LEGGI ANCHE -> È la figlia di Amadeus. Ma chi è Alice Sebastiani?

frana-ventotene (foto dal web)
frana-ventotene (foto dal web)

È una fortuna che non ci siano stati feriti né vittime perché il 20 aprile del 2010 a Cala Rossano due metri cubi di tufo si sono staccati dal costone uccidendo due studentesse romane di 14 anni, Sara Panuccio e Francesca Colonnello, impegnate nell’isola con un campo scuola.

Se vuoi essere sempre informato in tempo reale, seguici sulle nostre pagine Facebook,Instagram e Twitter